Intelligenza vs egoismi e stupidità ai tempi del coronavirus…

In Valle d’Aosta si pensa più agli interessi che al rispetto delle regole… Basta guardare piste e impianti, i milanesi saranno anche untori ma i loro soldi fanno bene all’economia…vero? Vergogna!

E il servizio pubblico di informazione esalta tale successo di presenze quando sarebbe utile informare sul fatto che forse prudenzialmente sarebbe bene evitare comportamenti di questo tipo…

Inutile essere intesiti, preoccupati e andare ad assaltare i supermercati e le farmacie alla ricerca di liquidi, mascherine e fare scorte di cibo per poi fare gite fuori porta con la convinzione che nulla accada…

Comportamenti scellerati e senza senso ma con facili immaginabili conseguenze…
Il vero nemico non è il virus ma la stupidaggine, la tracotanza e la stupidità dell’essere umano….

Vi preoccupate della chiusura delle scuole e dei bambini e poi li portate sulle piste, nei supermercati iper affollati…
Vi preoccupate degli anziani e che abbiano mascherine e igienizzanti e poi anche loro a fare scorte nei negozi come se non ci fosse un domani con casse super affollate dove la gente si ammassa…

Vi preoccupate del fermo delle partite di calcio e i fermi obbligatori li vedere come opportunità di divagazioni e di svago, di stacchi utili dalla tensione e dalle zone in cui si è confinati…giusto per fare una gita, per cambiare aria…”tanto che male c’è?” senza sapere tempi di incubazione e altro….

Continuate a ostinarvi a mettere le mascherine, come se fossero sufficienti solo quelle a proteggervi, tralasciando la basilare igiene e la protezione di parti sensibili come gli occhi o eventuali micro ferite ritenute insignificanti e banali… quando poi vi comportate in maniera stupida e imprudente…

Andate a prendere frutta e verdura in negozi con i guantini che poi tenete per toccare tutte le altre merci convinti/e che siano sufficienti per proteggervi e poi non vi lavate le mani qua di uscire dai bagni….

Bloccate il pubblico alle partite e le fate giocare a porte chiuse ma poi non limitate i gesti di esaltazione e felicità dando visione di abbracci comunitari che se ne fottono delle basilari e principali regole dettate e valide per tutti e tutte…

Senza tener cono che nel non rendere pubblica la visione degli incontri la gente anziché starsene a casa, in quanto priva magari di abbonamenti vari, si reca in bar e locali pubblici che permettono la visione di questi eventi e partite proprio perché provviste di abbonamenti vari…

Selezionate locali per vietare e indicare quali possono essere frequentati e quali no , come se il virus si propagasse in base a scelte sensate e logiche mentre una logica non c’è… Non è che privilegia discoteche e bar per fare festa, le scuole e non frequenti altri luoghi….

Si è ampiamente dimostrato che il virus se ne frega delle razze, delle religioni, delle temperature, del colore della pelle, della religione di appartenenza o altro… Se ne frega se sei ricco o povero… Delle tue idee politiche o dei tuoi credo e delle tue ragioni…

Unica vera possibilità di resistere, per quanto possibile, è non sottovalutare rischi e portata della cosa, senza farsi prendere dal panico ma accettando regole e comportamenti che devono essere visti come unica via di prevenzione della e per la comunità e non solo per i nostri interessi e/o piaceri personali….

Inutile voler tributare a medici, infermieri, addetti di ogni ordine e grado, eroismo e spirito di sacrificio.

Fino a poco tempo fa lavoravano con pochi materiali e in modo davvero difficile., in condizione di criticità e di carenza sia di personale che di materiali…

Figuratevi ora che devono saltare turni, riposo, vacanze… Rinunciare a stare con le proprie famiglie, cercare di salvare altri esseri umani cercando di limitare e contenere.. curare accudire, consolare e cercare di no farsi infettare a loro volta…

Una vita di certo non facile… La maniera migliore di dire loro grazie è quella di evitare comportamenti stupidi e pericolosi e rispettare regole e dettami

Chiedete come hanno vissuto coloro che sono stati sottoposti in quarantena obbligatoria che che hanno dato retta a quanto detto loro…

Di certo non facile e scomodo ascoltare imposizioni…

Certo non bello essere isolati e vedere limitate fortemente abitudini e stili di vita… Ma sì deve prendere coscienza e conoscenza che ai tratta di limitati periodi se tutti e tutte si segue la stessa linea che si certi non ę quella di essere ribelli ma rispettosi delle regole…

Si sa che noi italiani facciamo fatica a imposizioni, a regole, al buon senso e alla salvaguardia della nostra e della altrui salute…

Basta guardare ad oggi i mille divieti, che vengono disattesi e raramente contestati e sanzionati…

Si deve arrivare per forza a dover limitare in maniera pesante la vita comunitaria di tutti stabilendo sanzioni o forti “punizioni” e deterrenti validi per fare su che ci si salvaguardi tutti?

State a casa! Stiamo a casa e non per sentirci isolati ma per volerci e voler bene agli altri…

Non ditemi che non avete nulla da fare, che non sapete come impiegare il tempo, che vi annoiate e che vi manca la vostra vita sociale perché sono tutte balle (e lo sapete)!

Riscoprite la bellezza di un libro, dei giochi da casa, anche quelli semplici, quelli di una volta che non per forza implicavano socialità o altro…

Siamo sopravvissuti a cose ben peggiori… Pensate solo a come si affrontano malattie come varicella, orecchioni e tutte le altre…

Mica si esce di casa e si fa da untori no? E qui il principio è lo stesso ma pare sia difficile capirlo e applicarsi al fine di evitare di coinvolgere le altre persone, specie quelle più a rischio…

Fate finta di essere bloccati/e in casa per una mega nevicata, per un blocco stradale, per sciopero dei trasporti o cose simili…

Datevi una giustificazione che vi metta in pace gli animi ma sopratutto che sia utile per evitare di farvi/farci commettere cazzate e comportamenti davvero sbagliati e stupidi…

Se ci tenete davvero ai vostri figli, ai vostri cari, non sottoponeteli stupidamente a rischi che si possono serenamente evitare… Abbiatene cura e cercate di evitare loro esposizioni inutili e rischiose… perché non basta credere che sia solo la scuola una zona di pericolo per loro…

Non si tratta dei pidocchi che preso uno/a gli altri a loro volta se la prendono e via di shampoo o prodotti vari e poi passa… non è così!

Ok lo scherzarci su, il cercare di non spaventarsi e spaventare ma nemmeno prendere la cosa sottogamba e mettersi e mettere a rischio le altre persone in maniera davvero stupida e banale, con la pura convinzione che “figurati se può capitare a me!”, “Tanto io sono attento/a, mica sono soggetto a rischio e poi vedrai che mica mi prende a me…”

Volersi bene, voler bene, ringraziare chi sta combattendo sul campo questa guerra, perché di vera e propria guerra si tratta, significa accettare e rispettare e prevenire a nostra volta in primis, quei comportamenti che possono metterci anche in minima parte a rischio, o sottoporre a rischi inutili altre persone…

Parlo di guerra! Si non esagero! Il nostro principale nemico è la nostra spavalderia, la tracottanza, l’ignoranza e il nostro crederci superiori e invulnerabili… L’essere più furbi e scaltri… siamo invece piccoli e ignoranti e ancor più insignificanti nei confronti di un virus che non guarda a differenze e colpisce e cresce laddove ci si creda superiori e imbattibili…

C’è il fermo di matrimoni, funerali, luoghi di aggregazione vari da scartare e l’invito a essere un pò più associali fisicamente… ma non per questo isolati dal resto del mondo…

I mezzi per superare questa crisi non ci mancano…

Forse ci manca più l’intelletto, la volontà, la coscienza e cosa principale la voglia e il rispetto per noi e per le altre persone…

Aziende di ogni ordine e grado, scuole, istituzioni, impiegati, studenti, anziani, medici, politici, tutti e tutte…. Stanno e devono fare sacrifici, ogni uno a suo modo, per cercare di superare questa cosa…

Pensiamola come forma di “letargo”… cerchiamo di approfittarne per dedicarci del tempo a noi, alle nostre persone, alla nostra cultura, alle cose lasciate in sospeso da fare, a darci delle possibilità di crescita interiore e a sviluppare nuove formule di comunicazione, di lavoro, di supporto e di auto aiuto…

Non perdiamo l’occasione per dimostrarci, come Nazione, all’altezza di quanto ci viene consigliato e poi richiesto… proprio per evitare che ci venga imposto perché incapaci di collaborare…

Aiutiamoci, e lasciamoci aiutare se necessario, senza avere paura o vergogna di chiedere aiuto, ma senza anche porci nella condizione di rischio inutile, sia per noi che per i nostri cari o ancor più nei confronti di tutte quelle figure, e sono tantissime, che operano e lavorano a rischio già di loro, per noi…

Coscienza contro ignoranza. Rispetto verso egoismo. Rinunce oggi, per avere un futuro domani…

Vi sembro forse esagerato? Magari si, e spero ancora una volta di sbagliarmi… anche se in realtà son più le volte che ho ragione di quelle in cui ho torto e personalmente non ne vado nè fiero nè felice…

Poi, voi, fate pure come volete… io cercherò, per il mio bene in primis e per quello di e a cui voglio bene, di esserci e rispettare, nel limite del possibile e fattibile, tutto ciò che mi verrà consigliato… perché se in tanti cerchiamo di rispettarci sarà più facile uscirne prima possibile…

Ribellarsi stupidamente e spavaldamente, in questo caso, significa danneggiarsi, prima o poi, e danneggiare un pò tutti per effetto e a causa di quanto si fa in maniera leggera e ignorante… (nel senso che si ignorano le conseguenze di quanto può accadere con gesti apparentemente leggeri…)

Non credo sia facile prendere certe decisioni, nè che si possa trovare la soluzione a tutti i problemi a cui stiamo andando incontro… come detto si tratta di una guerra e non sempre tutte le scelte possono essere le migliori o facili da adottare…

Anche in questo caso solo il tempo potrà dirci e darci risposte… risposte che adesso pretendiamo e che pare difficile riuscire ad avere, specie se non riusciamo ad essere uniti e compatti proprio come se fossimo una sorta di esercito armato di intelligenza e spirito di combattività comunitario…

Siamo al momento come un esercito fatto di tante persone ma frastagliate e non motivate a raggiungere una meta comune… e questo, a parer mio, può , nel breve e lungo termine, fare la differenza…

In ogni caso, come in altre situazioni, cerchiamo di aiutarci e di aiutare ma con il rispetto delle regole e del buon senso…

Buona resistenza e buona vita bella gente…

 

 

 

Esprimi il tuo giudizio sul post

02 comments on “Intelligenza vs egoismi e stupidità ai tempi del coronavirus…

  • Loredana Speciale , Direct link to comment

    Ho letto tutto e non c’è stato un punto su cui non sia stata d’accordo. Siamo un popolo di incoscienti ma soprattutto di strafottenti. Non sappiamo uniformarci alle regole, ci manca il senso civico e non conosciamo il rispetto. Ci sono situazioni, come quella attuale ad esempio, in cui è necessario rivedere le proprie abitudini. A casa mia ci siamo subito organizzati. Sin dal primo giorno di chiusura delle scuole abbiamo deciso che il mattino è dedicato allo studio. Ho un figlio di dodici anni a cui ho spiegato che, anche se dovremo stare a casa, al mattino dovrà andare “virtualmente” a scuola quindi colazione, doccia e studio fino alle 13:00. Il resto della giornata lo dedichiamo allo svago e alle passioni cercando di trovare momenti di distrazione. Esco a far la spesa una volta a settimana, ci vado in orari in cui c’è poca gente, ieri ad esempio alle 15:00, poi di corsa a casa. Ovviamente mio marito deve necessariamente uscire per andare a lavorare ma si fa quel che si può. Non è facile ma nemmeno impossibile. La verità è che siamo egoisti e ci crediamo imbattibili ma non lo siamo, no che non lo siamo…

     
  • mariluf , Direct link to comment

    Il vero nemico non è il virus ma la stupidaggine, la tracotanza e la stupidità dell’essere umano….Non piosso che essere d’accordo. Se tutti cerchiamo di fare la nostra parte, nei limiti del possibile, ci liberiamo prima….Grazie, ciao!!!

     

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: