Aborto & Sicari

Papa: «Aborto è come affittare un sicario, non è un atto civile»

Sarà impopolare ciò che dico e poco mi importa… “Caro Papa Francesco, sull’aborto, mi dispiace, non concordo con quanto detto…

E’ molto più complicato di quanto sembra è strano che si riduca e si indica una visione riduttiva e sbagliata dell’aborto…

Basterebbe parlare con le vittime di violenze, con chi rischia la vita e non solo…. esistono una marea di casi meritevoli di attenzione e rispetto, per chi lo vive sulla propria pelle, come tanti sono i casi discutibili; ma da qui a voler demonizzare l’aborto ce ne vuole…

Forse sarebbe bene concentrarsi su tanti altri mali di cui la Chiesa (che anche in passato si è macchiata di omicidi), potrebbe essere interessata a trovare risposta e soluzioni, specie facendo autoanalisi nel suo interno….

Mi dispiace davvero questa presa di posizione di cui bello sarebbe discutere più che sentenziare… in questo caso, rispettosamente e coscientemente, dissento e non mi riconosco su quanto detto oggi.”

Vi invito, prima vi affrettiate a chiedere scomuniche e altro, a leggere bene cosa ho scritto (facendovi un minuscolo insignificante riferimento, dedicato alle persone più fervide di me, con un solo nome : Tommaso)…. liberi/e di non ritenermi un buon Cristiano (io rispondo a Dio e alla mia coscienza in primis…)

Le persone che con questo è per questo,pur rispettando io il loro modo di vivere e di essere, qualora pesi troppo loro il mio libero e cosciente pensiero, possono serenamente, senza problema alcuno, togliermi l’amicizia sul social…( anche perché il senso di Amicizia per me è profondo e va ben oltre alle posizioni e ai pensieri delle persone)

Ah! Senza polemica alcuna ma, come ho già detto ampiamente altre volte, ragiono con la mia testa, nel bene e nel male…. ed esprimo miei pensieri che non sono verità assolute e indiscutibili….

Libero/libere di trarre le conclusioni che più ritenete opportune!

Mi fa ridere che appena uno scrive qualcosa di più intenso e spinoso ci si prodiga a commentare… fin qui (e scrivo parecchio… dove eravate?)

Ah già scrivo di cose di poco interesse… scusate, io sono così e continuerò così…

Per chi ha piacere a parlarne la porta resta come sempre aperta… per il resto…fate voi!

Una nota vorrei aggiungere. Non credo che si possa dare a dei medici dei sicari, semplicemente perchè eseguono quanto per legge è stato loro permesso di fare, specie in casi in cui, di loro, non si può fare a meno…

Vorrei ricordare che la pratica abortiva non è recente e che l’intervento dei medici (non sicari), evita che avvengano in casa e in luoghi nè prottti nè salubri, interventi che lasciano il segno non solo nel corpo, ma anche nell’animo e nella mente di una donna…

Quanti sono quegli aborti che sono stati realizzati in casa e che hanno causato morti multiple? Quante donne hanno votato per avere un diritto riconosciuto e sancito per legge?

Concordo per chi accusa l’uso dell’aborto come pratica “risolutiva” di problematiche… dovute a comportamenti leggeri, ma come già detto esistono casi e casi e in una particolare situazione come quella de”aborto credo sia saggio ponderare e valutare le diverse casistiche e situazioni…

Di aborto ne avevo già parlato anche qui….

One thought on “Aborto & Sicari

  1. Concordo. Purtroppo ho vissuto sulla mia pelle questa brutta esperienza, che non auguro di vivere a nessuna donna e a nessun uomo, poiché quando accade, non è solo la donna a subire una perdita ma anche l’uomo.
    E quanto impari a sentire dentro di te per cinque mesi la vita, tanto da sognare il visino, il colore degli occhi ed il profumo, quando lo chiami per nome e gli dai il buongiorno e la buona notte…..e poi cominci a stare male …. chiudi gli occhi e quando li riapri ….la tua pancina è ancora la, ma lui, lui non ce l’ha fatta.
    E per me è stato come perdere un figlio di trent’anni. Sono stati solo cinque mesi, ma per me sono valsi una vita. Era la sua vita. Avrei preferito andarmene io e non lui.
    Perciò non approvo, e sono in completo accordo con te, Marco, non tollero la ragazza sregolata che va ad abortire per non avere impicci, ma capisco che ci sono casi in cui la vita della mamma o del piccino possono essere compromesse. Sono scelte personali e nessuno dovrebbe giudicare. A mio figlio si è fermato il cuoricino dentro di me, ma se avessi saputo, magari di avere io una malattia, magari una portatrice sana di qualcosa che invece potrebbe danneggiare mio figlio …. prima di arrivare a dover decidere su di un tema delicato come l’aborto, prenderei tutte le precauzioni possibili per non iniziare una gravidanza.

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: