Aspettando il Natale [17]

Ovattato… Tutto come silenziato… Ecco il dono e la magia della neve…

Cade lentamente, dapprima timida poi infittita e folta…. silenziosa, ricopre tutto intorno, delicatamente, di quel manto bianco e soffice…

Il silenzio regna rispettosamente…

Fino a poche ore prima il brusio, la fretta, la frenesia delle feste…

Riesce a far fermare la gente con la testa e relativi nasi all’insù.

Ed è subito magia!

Il desiderio di casa, di caldo, di quell’atmosfera bella del ritorno…

I bambini che non vedono l’ora di sognare, giocare in mezzo a quel manto…. riempirlo di impronte e sprofondarcisi dentro…

Pupazzi di neve che emergono con le più svariate forme, mentre il loro mantenimento viene messo in discussione dalle temperature in grado di scendere bruscamente di notte per essere oggetto di riscaldamento giornaliero per effetto del Sole che mette a dura prova la loro resistenza…

Il crepitio delle stufe a legna, le immagini del fuoco, reale o virtuale che sia, a rappresentare il calore che pervade le case che si vestono a festa con i mille odori dell’inverno…

Dalle torte ai minestroni, dalle zuppe ai dolci buoni….

….è semplicemente questa, e non solo, parte della magia del Natale… Aspettando che arrivi il giorno del Natale….

 

Come sempre…. buona giornata e buona vita bella gente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*