Il capace giocatore è colui che sa bene come rimanere comunque sempre in gioco…

Fa la sua partita, sa bluffare per bene, facendo sembrare una mano sfortunata come vincente e riuscendo a ribaltare le sorti della propria giocata…

Il buon giocatore sa farsi da parte, specie quando si accorge che la fortuna pare avergli girato le spalle, almeno momentaneamente, e sa aspettare e corteggiare la stessa al fine di poter ritornare nuovamente in partita, come sempre, nel momento più opportuno….

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Il capace giocatore, aspetta, osserva, prova altri tavoli, fino al momentaneo ritiro dagli stessi, se occorre… Questo per non rimanere vincolato allo stesso giro e per conoscere altri giocatori e stili, metodi, per poi utilizzarli al suo ritorno… Serve ad affinare le conoscenze e le esperienze…

Quando la fortuna lo riprende sottobraccio, il capace giocatore se ne accompagna e torna a fare il suo gioco, sapiente e capace e forte della giusta abbinata e del florido momento…

Sappiate dunque essere capaci giocatori e giocatrici. Scegliete le giuste carte. Fate attenzione nel riconoscere in maniera adeguata i bluff, i tavoli sfortunati e non accanitevi nelle partite in cui non c’è alcuna via d’uscita se non la ritirata…

…. e se poi non siete dei capaci giocatori, o sostanzialmente non vi piace giocare, allora cercate di non essere inconsapevoli partecipanti a un tavolo perdente….

Io, è un dato di fatto, non sono un buon giocatore. Non lo sono con le carte come nella vita… mi diletto a partite dilettantistiche che nulla possono con i veri professionisti del campo…

Certo è che una sola persona poteva contare con me i punti cercando di far quadrare: carte, denari, settebello, ori e premiera….

Comunque sia… che siate dei capaci giocatori/giocatrici o semplici partecipanti di contorno, buona giornata a voi e buona vita… e come sempre Namastè, Alè!

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.