Caro 2020…

“Caro” (si fa per dire) 2020….
Mi fai già tenerezza…. Non sei ancora arrivato che già mi fai tenerezza… E’ un pò come quando si attende la fine di una gravidanza e ci si augura che tutto vada per il meglio, anche quando in fondo, ma proprio in fondo, si sente in cuor proprio che qualche cosa potrebbe non andare bene… e allora ci si allarma… (spesso per nulla, ma a volte anche no…)

Se guardiamo a quanto è accaduto nel 2019 e a tutte le sue magangne… alle discussioni, ai problemi, alle dipartite, ai nuovi ingressi (o presunti tali…), alle cose dette, ma ancor più alle cose non dette, ma bisbigliate e comunque scoperte per via di chi ha saputo pazientemente ascoltare (e riascoltare…)
Sorprese, colpi di scena, vergogne (e quante…) errori e brutture…. (e quante…)

Caro 2020… Si dice anno bisesto, anno funesto… Già solo per questo non è che ti si può vedere con luce buona e speranzosa…
Si è tanto parlato di “reunion” ma si assiste alla s-partizion… Frazioni e frazionature di partiti e rappresentanze con l’effetto che il popolo assiste e non ben capisce e tende ad affidarsi più ai personalismi che agli ideali (che si vedono sempre più scemare e de-cadere) finire sempre più in basso, quasi non ci fosse una fine o un fondo…
Si perchè ogni volta si dice e si spera che si sia toccato il fondo ma in realtà si scopre che così non è… e allora parte ancor più lo sconforto che è di gran lunga più forte e presente della rabbia…

La cosa peggiore è che si sta facendo spazio e troppo, l’indifferenza che è cosa ben peggiore di ogni altro sentimento, laddove ancora se ne possa provare davanti a tutto questo scempio…

Si cambiano posizioni, idee, poltrone ma difficilmente si esce dal gioco, senza che non ci siano motivi che quasi accompagnino fuori (come nel Monopoli…, avete presente le caselle varie?… ecco…)
Non si esce dal gioco, si cambiano le carte, si mischiano i mazzi, si saltano dei turni per poi tornare in gioco, magari per via della carta casualità o chissà per quale altro motivo…
In realtà, più che del Monopoli, si tratta di un Risiko…. Strategie, pianificazioni, programmi, movimentazioni, accordi e disaccordi… litigi, pranzi, discussioni a denti stretti e votazioni segrete e chissà quanto altro…

Davanti discussioni a denti stretti e attacchi frontali, specie a favore delle telecamere e di chi li guarda da casa, per poi cercarsi e dirsi, sottovoce, quando si è fuori campo televisivo, che non c’è nulla di personale ma è solo una questione politica…

Caro 2020, sappilo, con te ci saranno delle elezioni (diverse in realtà) e sarai (tuo malgrado) testimone inconsapevole, dell’ennesimo cambiamento/confermato, dove tanti saranno coloro che vinceranno e altrettanti coloro che perderanno e come sempre, in realtà a perdere, saremo ancora una volta noi… In ogni caso la colpa, che tu lo voglia o meno, sarà tua! Tua perchè sei bisesto… quando in realtà le colpe, laddove si debba utilizzare questo termine, per non usarne altri di meno delicati, non sono tue, nè della tua caratteristica che per altro ogni quattro anni si ripete..

La storia, quella vera, come sempre, si ripete… e continua a ripresentare errori e orrori che dovrebbero servire per imparare e che invece si ripetono in un ciclo continuo e nauseabondo…
Ci vuole una sana boccata d’aria…. e mi/ci auguriamo che tu possa avere la forza necessaria di portarcela, malgrado tutto/tutti….

Osservo da tempo, leggo, ascolto e cerco di tenere il passo… ma sto sempre dietro e mi rendo conto di arrancare e in realtà non intendo nemmeno far parte di una corsa che si fatica a credere pulita, anche se in fondo al cuore ci si augura che sia così…

Tutti animati da spirito positivo, propositivo, per il bene anzitutto della popolazione, del popolo, degli elettori e delle elettrici… Dei giovani e delle giovani che assistono impotenti e attoniti quanto accade… che ogni tanto trovano la forza di organizzarsi e di protestare, sommessamente, educatamente, timidamente perchè in fondo anche loro sanno come vanno a finire queste cose… promesse, speranze… belle parole.. propositi e poi…. come cantava Mina… parole, parole, parole…. e ogni tanto, fra i fiumi di parole… (libera citazione dei Jalisse…), qualche fatto, qualche contentino, qualche fatto, giusto per tacitare coloro che continuano a lamentarsi, a chiedere, a ricordare quali sono i reali problemi che fuori attanagliano tutte e tutti coloro a cui si è votati chiedendo i voti ma di cui ci si preoccupa maggiormente quando li si sente lamentarsi per quanto promesso e non fatto…

Caro Amico di scrivo, così mi distraggo un pò… e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò…
Aveva visto giusto e lungo Lucio Dalla, come sempre e come in tante altre canzoni…
Si canta e grida attenti al lupo, ma in realtà è dalle e delle pecore che bisogna difendersi e fare attenzione perchè, se organizzate, sanno essere più feroci di “certi” lupi….

E mi torna in mente allora Elio e le storie tese che cantavano caro 2000 (venti anni fa appunto…) quando nel testo cantavano…
Senti il peso delle responsabilità, non ci pensi a quelli
che verranno dopo tipo il 4000, il 6000, il 19000,
il 30000, tipo il 98003 o il 100.000. Non sei nessuno.
Ti credi il futuro ma il futuro non sei.…

Già… caro 2020, spero che in tutto questo ci sia il tempo, lo spazio, la voglia di non anticipare il carnevale e il nascondersi dietro a maschere o a burle, a scherzi, ma che si scelga con indubbio coraggio e responsabilità, (quella tangibile e non solo quella delle parole di circostanza o di rappresentanza…), di fare e non solo del dire o apparire…

….e allora se così fosse, sempre ritornando al buon caro Lucio Dalla, verrebbe da cantare… Chissà, chissà domani…. nella speranza di non sentir invece intonare l’ultima Luna…

In ogni caso… io continuo a non sentirmi rappresentato da loro, ma per noi tutte e tutti auguro che sia un buon 2020… almeno la speranza è l’ultima a morire si dice.. e speriamo che così sia davvero…

E che nessuno/a si senta offesa/o per la mia ignorante analisi, semmai ci rifletta sù (che sarebbe ben meglio….) perchè alla fine può cambiare il colore del carro, ma i somari che lo tirano sono sempre gli stessi… ed io mi annovero sicuramente fra i somari….

…. e buona vita… bella gente…

Esprimi il tuo giudizio sul post

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: