“Caro Lupi ti scrivo…”

IMG_5340.JPG“Caro Ministro Lupi ti scrivo…”
Ma come si può dare torto al Ministro Lupi?
Ma avete visto cosa ha detto? (Ed è emblematico che sia stato lui a proferire certe parole….)

IMG_5343.PNG

IMG_5344.PNG
Ma porca miseria!
La solita stampa che riporta le cose come vuole….(sono un po’ sarà sarcastico mentre lo dico, specie perché chi ha scritto l’articolo ha il mio massimo rispetto!)
Riassumiamo (in modo sintetico quindi poco apprezzato, quanto riportato e proferito dal Ministro…)
– Ferrovia? Da museo (anche se sarebbe da sfruttare come crocevia importante…)
– Autostrada? La più cara d’Italia (e a gennaio ancora aumenterà!) (colpa/merito dei piani di investimento/ammortamento)
– Aereoporto? Rientra fra i 100 che “non si parlano” quindi da ritenersi non indispensabile(?)

Ora.. Per quanto sia indiscutibile e avvilente ma realistico quanto detto dal Ministro (che ha pur parlato bene del Forte di Bard…) ma alla fine a noi resta solo la mocetta? (Vedasi il post precedente a questo…)

La Valle d’Aosta (un tempo conosciuta come “isola felice”…) ora si ritrova a essere impietosamente ritratta nei trasporti dallo stesso Ministro Lupi che se ne dovrebbe occupare?
Allora, da libero cittadino quale sono, mi permetto di scrivere al Ministro Lupi:
“Caro Ministro Lupi:
sono concorde con Lei che lo stato della mobilità in Valle d’Aosta sia da rivedere (per essere educato e non andare oltre…)
Mi rammarico che si sia limitato a decantare le peculiarità del solo Forte che pur La vedeva ospite… Ma è naturale e comprensibile… Concordo a pieno (e immagino anche diversi cittadini/lavoratori/turisti) siano concordi con Lei nella analisi della situazione in Valle per i trasporti.
Immagino anche che non abbia mai viaggiato sul tratto ferroviario Aosta – Torino (la invito a farlo anche perché si renderebbe ancor più conto dello stato in cui sono costretti a viaggiare pendolari e studenti oltre che turisti che si vogliono spostate con il treno per raggiungere o spostarsi nella nostra amata Regione!)
Per non parlare della felicità e dello stupore che molti turisti hanno nel constatare i costi del tratto autostradale che collega la nostra Regione al resto del Paese. Una autostrada cara (la più cara d’Italia) che vede costantemente la presenza di cantieri al suo interno….(forse proprio per questo la giustificazione ad essere la più cara d’Italia…)
Per quanto riguarda l’aeroporto…. Io ho ricordi da bambino di un luogo in cui vi era una bella area frequentata da una miriade di persone che sfruttavano il volo di alianti, di un albergo al fianco che lavorava (attualmente abbandonato) e di gente che trascorreva delle ore a osservare il volo di piccoli aerei e alianti volteggiare nella conca principale è nelle vallate… (Ricordi nostalgici di bambino…)
Sono cosciente che viviamo un periodo storico in cui la (fa figo dirlo) congiuntura economica del Paese e critica… ma e altrettanto vero che i costi si ripercuotono inesorabilmente nella vita quotidiana di chi sceglie e resiste nell’abitare qui in Valle!
“Non vi va l’autostrada perché costa troppo? Usate la Statale” ci si sente dire (vero ci sta come ragionamento…)
Comprensibile ma vede sigr Ministro, stride la cosa se poi si pensa che vi sono molti tratti autostradali in Italia completamente liberi di pedaggio a fronte della nostra cara (in tutti i sensi) autostrada….
Vogliamo parlare dei mezzi pubblici? Meglio di no… Fra autobus che viaggiano in ritardo per frequenti rotture meccaniche, linee che in concomitanza agli orari scolastici stracolmi..e altri completamente vuoti…
Vede sigr Ministro, le particolarità del nostro splendido seppur complicato territorio dovrebbero essere valorizzare e non venire svilite da quanto anche Lei ha dovuto constatare di persona!
Ora provi a essere un turista! Un turista che ha il desiderio di passare un fine settimana in Valle. Godersi la neve, la cucina, il relax, l’aria buona della nostra Valle… Onestamente quanto Le costerebbe? Quanto tempo impiegherebbe da una città caotica e veloce come Milano a raggiungere la Valle e le stazioni sciistiche? A che ora dovrebbe partire in treno per poter sfruttare un abbonamento per sciare in tempi utili? Quanto le costerebbe in autostrada raggiungere la stazione sciistica prescelta? Vede sigr Ministro questa è la nostra amara realtà in una Valle che amiamo profondamente! Lo sanno molto bene gli operatori del settore alberghiero e turistico che si scontrano ogni stagione con queste difficoltà! I tempi lunghi di percorrenza non stimolano nè invogliano i turisti (specie quelli mordi e fuggi) a voler raggiungere la nostra bella regione…preferiscono altre mete meglio servite! (credo lo farebbe anche Lei, anzi a dirla tutta credo che già lo faccia!)
Ecco quindi che La invito a volersi adoperare realmente e fermamente nel Suo ruolo istituzionale, non solo come rappresentante degli interessi e del bene anche di quei valdostani che sono alle prese quotidiane con le realtà riscontrate da Lei, per porre al più presto rimedio a questo stato delle cose… Perché rischiano di diventare sempre più isolati dal resto del Paese… (Già ci pensano i quotidiani nazionali ad annetterci al Piemonte o come i meteorologi che pur di non citare la Valle d’Aosta dicono “nord occidentale”… Che tristezza….)
Abbiamo lasciato alle spalle esperienze come il “trenino di Cogne” e i suoi costi…
A proposito di costi… Ci aiuti Lei a comprendere i costi delle opere e i tempi necessari alle ultimazioni delle stesse (e mi riferisco alle realtà da Lei decantate nella Sua recente visita…)
Caro Ministro Lupi (ricordando “l’anno che verrà” (non la festa di capodanno ma la canzone di Lucio Dalla) le scrivo per chiederle di intercedere per noi al fine di porre rimedio a questa situazione… Rischiamo realmente l’isolamento se si prosegue di questo passo… Dia un aiuto concreto ai politici locali dimostrando così che il Governo centrale non è solo l’autore dei prossimi tagli (consistenti eccome!!!) al bilancio e alle risorse economiche della nostra Regione…. Ma che quei denari rientrano sotto forma di investimenti efficaci (e non “rattoppi” momentanei) per risolvere il problema definitivamente!
Grato/i per il suo interessamento e speranzoso/i che trascorra le sue vacanze fra le nostre amate montagne (così avrà ulteriori elementi da esaminare di persona…) concludo questa mia scusandomi per il tono, per gli errori grammaticali e di forma…certo che Lei sia piu attento alla sostanza del messaggio….

Distinti saluti.

Marco A. Frasson

Per quel che può servire….io scriverei così (con buona pace di tutti e senza voler offendere nessuno!)

Vabbè… Come sempre… Meditate gente… Meditate (…e fatelo con la vostra testa….)

2 Replies to ““Caro Lupi ti scrivo…””

  1. Pingback: Tutti sanno, pochi fanno e a tutti (o quasi) va bene… | FMTECH

  2. Pingback: Tutti sanno, pochi fanno e a tutti (o quasi) va bene... ~ FMTECH

Lasciami la tua opinione :)