…e se c’ero dormivo… (almeno credo…)

Auguri…già! Proprio così! Se c’ero (ed è innegabile che io ci fossi, troppi testimoni al riguardo per poter essere smentito…), dormivo! (o almeno credo!).
Si perchè, devo ammetterlo, l’età avanza e i miei ricordi al riguardo sono particolarmente sbiaditi, mi perdonerete…
In realtà erano ore che mi dimostravo impaziente di scoprire il mondo esterno…
Per carità! Stavo benissimo dov’ero! Coccolato, amato, trasportato, accudito con ogni cura e sopratutto protetto da tutti quei fattori esterni che avrei incontrato dal momento in cui di lì fossi uscito!
Il fatto è che non lo sapevo, ero estremamente curioso e questo mi ha fregato… altrimenti col cavolo che avrei commesso quell’errore quel giorno!
Lo definisco un errore perchè, alla luce dei fatti, all’epoca, non conoscevo preoccupazione alcuna! Il mio unico pensiero era: “chissà come sarà il mondo esterno…”, quasi affascinato da ciò che mi era sconosciuto…(un pò come sempre poi nella vita…)
Così, quando incontrai quelle mani che volevano accompagnarmi al di fuori da quel mio agiato primo mondo, non esitai poi troppo (sebbene ci riflettessi un pò sù in realtà…) e così mi feci accompagnare verso la luce del mio nuovo mondo…
Già! Proprio così! Vidi la luce un pò di anni fà!
E mentre tutti si dimostrarono stanchi e soddisfatti e felici per il mio arrivo, io , chissà perchè, fui costretto a piangere per dimostrare che ero in salute e stavo bene! Ma mi chiedo io perchè? Voi tutti a essere felici per me ed io devo piangere? E’ illogica la cosa… ma alla fine c’era una magia nell’aria talmente bella e unica che di logico in realtà non c’era nulla per me se non che tutto di lì in avanti si dimostrava essere nuovo e da scoprire…
Era il primo giorno in cui venni messo al mondo. In realtà non sapevo ancora quale fosse il mio percorso, la mia vita, le mie vicissitudini e quanto avrei provato… Ero semplicemente molto stanco, stranito di quanto tutto insieme scoprivo e ciò che ricordo con maggior piacere è il calore e l’Amore con cui venni accolto da chi, sino a quel momento, mi aveva portato con sè fin dai primi istanti del mio concepimento…
Ciò che mi rassicurò molto in quei momenti così concitati e di cui non tutto ben ricordo, è l’Amore con cui sono stato accolto, desiderato e amato…. Tutto il resto è storia… la mia storia… che ancora non è finita (al momento…) e che mi vede anche oggi, dire a tutti voi che mi leggete, che mi sopportate e supportate, grazie di cuore per esserci! Grazie a chi mi ha permesso di arrivare sin qui (e mi permetterà nonostante tutto e tutti di andare ancora avanti per chissà quanto…) e un grande grazie a chi mi ha desiderato così tanto da volermi mettere al mondo! (non sapendo che in fondo in fondo non sarei poi stato un così facile elemento….). Quindi grazie anche e sopratutto ai miei genitori. In questo giorno mi mancheranno, a distanza di anni, gli auguri di colei che per prima ha stabilito un taglio importante… quello del cordone ombelicale e di cui sento (silenziosamente ma profondamente) la distanza… Ciao Nonna! E un pensiero profondo va a chi avrei avuto avuto realmente il piacere che mi sgridasse e mi facesse da guida in tutti i giorni (sia quelli felici, da poter condividere insieme, che quelli un pò più bui…)… Grazie a colui che mi ha reso il suo successore nel cognome che porto… Ciao nonno Bepi! (e comunque i punti nella scopa non sono ori,premiera, settebello,denari e carte…)
Che dire? Se per caso mi sono , involontariamente dimenticato di qualcuno, non se ne abbia a male…. nel bene, come nel male, siete tutti/e quanti importanti/e nella mia vita! (anche se poi magari non sempre ve lo dico o ve lo faccio capire…)
E comunque ci tengo a precisarlo: io quel giorno se c’ero dormivo… (o almeno così credo…)

Buona giornata e buona vita a tutti/e e…grazie a voi per esserci!

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: