Finite le vacanze? Ancora alcuni giorni di meritato relax? Già terminate da parecchio?

Siamo agli sgoccioli di questo mese di agosto che siamo pronti a lasciarci alle spalle.

Gli interrogativi si moltiplicano… Che cosa ci riserverà il futuro?

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

KABUL: Non è ancora scaduto il termine per poter lasciare il Paese che già si palesano comportamenti che speravamo superati…

Ancora ritorsioni nei confronti delle donne.

Ancora il bavaglio più stringente sui media “liberi” o pseudo tali, con chiusure delle voci e dei canali che si impegnavano in tal senso.

Riprende la fuga di un popolo che sperava di poter respirare aria nuova e che si ritrova ingabbiato nuovamente in un regime stringente, soffocante e integralista.

COVID; Non siamo ancora in autunno e già si ricomincia a parlarne e a preoccuparsi fra le stringenti decisioni prese e che avranno il loro battesimo proprio il primo di settembre, fra favorevoli e contrari.

I trasporti, le scuole, le attività e tutto ciò che orbita intorno alla ripresa delle attività a seguito della pausa estiva, vedono concentrarsi le attenzioni di coloro che in qualche modo cercano di prevenire e prevedere che cosa può accadere in questa grande incognita.

Non siamo ancora nel mese di settembre e già si ricomincia ad avere una regione, forse anche la più grande d’Italia, che cambia colore.

Ricomincia l’incognita del colore, dei provvedimenti, di ciò che si può fare e ciò che è bene evitare.

Cosa accadrà? Non ci è dato saperlo.

Personalmente spero in un sereno autunno, ma temo che così non sarà, e spero sinceramente di venire smentito dai fatti e dal tempo.

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Si parla già di quarta ondata di questa pandemia che, inutile dirlo, ha profondamente modificato le nostre vite e condizionato e adeguato i nostri comportamenti.

Lasciamoci alle spalle questo mese di agosto, facciamolo cercando di conservarne i ricordi, quelli belli.

Manteniamo vive quelle immagini che abbiamo avuto l’opportunità di vivere, sapendo che occorre essere attenti,i in primis per noi e poi per tutti.

Che sia un autunno sereno. Di ripresa. Di scuole, bambini e giovani allegri e sereni. Di castagne e di tradizioni. Di fiere e di raccolta di ciò che la terra è riuscita a produrre in questi mesi. Di sagre e di suoni felici.

Prepariamoci a dire “ciao, ciao estate! e benvenuto autunno!”

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.