Ci avete rotto i polmoni.

“Ci avete rotto i polmoni” Con questo slogan, anche oggi, ragazzi e ragazze di diverse età sono scesi/scese in piazza a manifestare (nota bene oggi è venerdì…)

A parte il fatto che ogni manifestazione, da quelle sindacali a quelle di protesta, chissà poi perchè, cadono sempre o quasi sempre di venerdì o lunedì…

In effetti non si può dar loro torto…

In realtà sarei meno poetico e più scurrile sull’affermare che ciò che ci siamo rotti non sono i polmoni… ma una coppia di gonadi poste ben più in basso…

Siamo a maggio e le temperature sono basse… Ogni giorno i metereologi cercano, invano, di azzeccare le previsioni, passando dalle catastrofi più immani alle timide previsioni di bel tempo (di stì tempi appunto…)

La classe politica è come intontita e si spiaggia come i capodogli che, a forza di mangiare plastica raccattata nei vari mari, si intossicano al punto di non sapere più neanche loro dove andare…

Quest’anno più che le varie bandiere blu, verdi, gialle per le varie spiaggiè sarebbe bene dare il quantitativo di plastiche, di immondizia e di civiltà che si può trovare fra i vari litorali…

In più tutti presi dietro alle elezioni… quali? Regionali, comunali, nazionali, europee? No perchè ogni anno di sto periodo c’è da andare alle urne con dei costi non indifferenti, con il giramento di chi va a votare e vede disattese le sue speranze e di chi invece non ci va che così fa prima…

Hanno ragione i ragazzi e le ragazze che protestano…

Specie nel richiamare l’attenzione di quelle persone così prese a far altro, sui segnali che lo stesso mondo che proprio con queste persone condividiamo, che forse sia il caso di agire prima che sia troppo tardi…

Forse una cosa sola hanno sbagliato questi giovani che scendono in piazza, e non solo in Italia ma in diversi Paesi del Mondo…

Sbagliato dire “ci avete rotto i polmoni”…. forse più adatto liberamente dire ” ci avete rotto i —-ioni”…. (perchè oltre a prenderci costantemente per il naso, è proprio ciò che sono riusciti a fare senza nemmeno troppo impegno…)

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: