Condividimi, dai! (se ne hai coraggio!)

Ma certo!

Hai davvero il coraggio di condividermi?

Dubito, perchè essere schietti e sinceri è fuori moda e non porta follower…

Viviamo in una società dove la quantità è meglio della qualità, dove il numero di amicizie virtuali, supera di gran lungo i buongiorno reali…

Una marea di persone che si inseguono, si taggano, si likano, si piacciono e poi quando si incontrano per strada nemmeno si considerano (e dipende dai casi…)

Mi preme specificare che nel mio caso è colpa di una cosa definita arteriosclerosi, rimbambimento anticipato e non di sicuro per snobbismo perchè non rientra nei miei canoni nè nei miei modi di fare…

Ecco che allora diventa importante la quantità più che la qualità e poi la si usa per scene tipo quella riportata qui sopra….

Ogni tanto bisognerebbe avere il coraggio di dire le cose come stanno…

Perchè dover sempre essere forzatamente e falsamente gentili e disponibili quando in realtà non lo si è per mille motivi?

E’ vero che essere di aiuto e di supporto è assolutamente importante ma spesso, troppo spesso, si confonde la gentilezza e la disponibilità delle altrui persone come un diritto acquisito e obbligatorio, quando in realtà così non è…

Me ne devo per primo ricordare quando ho a che fare con le altre persone e mi piacerebbe che anche le altre persone se ne ricordassero….

Chissà… Chissà se hai capito il senso di questo messaggio e se avrai il coraggio di condividerlo e di farlo anche tuo….

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: