Decomprimere… (ai tempi del coronavirus)

Di questi tempi saper decomprimere è una cosa importantissima.

Me lo ricorda sempre una cara amica, che vive in prima linea questa battaglia contro questo virus che ha conquistato tutto il mondo.

Quando ci sentiamo, mi dice sempre che deve decomprimere… e ci credo…

Decomprimere, mai come in questi periodi, è importantissimo.

Staccare dalla continua , voluta o forzata informazione, dai pensieri, dalle preoccupazioni ma ancor più dalle paure (più che mai naturali e consone…)

Attorno a noi, debitamente, il vuoto… per molte persone è scomodo in quanto fanno fatica a rimanere sole e a stare con se stessi avendo la possibilità di ragionare, di riflettere su se stessi e su coloro che mancano…

Come se stesse stretta la solitudine e non fosse vissuta come possibilità di crescere e di tornare ad apprezzare tutte quelle cose che ci mancano e che davamo per scontate e che torneremo ad avere e vivere e forse lo faremo con maggior coscienza e riconoscenza di quanto abbiamo fato sin qui.

Non tutti/e riescono ad apprezzare quanto hanno e quanto hanno avuto, ma sanno lamentarsi di quanto manca e di quanto non c’è più….

Fra tutte le persone che perdono la cosa principale che non è la speranza ma la vita… che perdono l’unica cosa in grado di permettere di combattere questa guerra, perchè di guerra si tratta…

E non è una guerra di uomini per gli uomini ma delle persone verso un nemico invisibile che conta sulla forza di alleati altrettanto invisibili quanto potenti…

Non ì solo il virus di per sé a colpire, ma l’accoppiata di virus, leggerezza, ignoranza, convinzioni sbagliate, mala informazione….

Coloro che prendono alla leggera questa situazione… Che si credono più furbe di coloro che seguono le regole per altro per il bene di tutti…

Decomprimere…

Rilassarsi e cercare di lasciarsi alle spalle le storie di coloro che soffrono, che vivono in prima persona, sulla propria pelle, la lontananza, la paura, il dolore di questa esperienza che mette a dura prova tutto un equilibrio che viene meno quando la battaglia si perde…

Avere la forza necessaria per non mollare… Avere il coraggio di reagire… Essere forti per chi c’è e soffre… Essere forti ancor più per chi è stato strappato via dai nostri affetti e non c’è più…

Decomprimere… Ovvero riuscire a trovare qualche cosa su cui fare forza, trovare un appiglio utile per non mollare, per ricaricarsi, per reagire, per essere di aiuto e non cedere a tutto il resto…

Una pianta, un animale, una amicizia, una parola, una immagine… tutto può aiutare per dare la spinta giusta per cercare di farcela… per trovare quell’energia che viene consumata sempre più…

E’ come prendere una boccata d’aria dopo essere stati a lungo tempo all’esposizione di un luogo non salubre, puzzolente e saturo di cattivi odori e umori…

Decomprimere è prendersi una boccata d’aria pura, o quantomeno meno fetida di quella a cui si è stati sottoposti, forzatamente o volontariamente, per essere di aiuto agli altri e che risulta essere di vitale importanza… mai come ora….

Loro devono decomprimere!

Di loro non bisogna dimenticarsi… e con loro tutte quelle persone che si adoperano per far si che si possa superare e in fretta questo brutto periodo….

Ricordarsi di dire grazie a loro, a coloro che resistono, a tutte quelle persone che permettono di andare avanti con il loro operato, qualunque esso sia…

Un particolare ringraziamento a tutte queste e quelle persone, anche invisibili, che si adoperano ogni giorno, magari senza cavalcare le cronache dei media, di far sì che tutto stia fermo ma non si blocchi totalmente…

Grazie… Ecco una parola che aiuta a decomprimere, oltre al classicissimo “ehi come stai?” “Posso essere di aiuto in qualche modo?”…

Aiutiamo a decomprimere e facciamo buon uso e tesoro di questo tempo che ci viene concesso… sfruttiamolo al meglio per essere pronti per dare il cambio a coloro che adesso si stanno spingendo anche oltre… perchè questo sarà il modo giusto di dare loro un fattivo aiuto e riconoscimento… oltre che il meritato e doveroso riposo e riconoscimento per quanto continuano a fare…

Grazie. Una parola corta, di cinque lettere, ma dal grande valore, e non economico, ma morale e non solo…

Impariamo a convivere, anche se a distanza, a comprenderci e comprendere, a rispettarci e rispettare…..

Parliamoci… questo non ci è impedito… anzi… e ricordiamoci che siamo persone… fra le persone… nelle persone….

…intanto… grazie!

Esprimi il tuo giudizio sul post

02 comments on “Decomprimere… (ai tempi del coronavirus)

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: