Di oche e di volpi

Di oche e di volpi

Stupore, bellezza e quel pizzico di fortuna unita alla sfrontatezza…

Tardo pomeriggio, sta per calare la sera… All’improvviso fa la sua comparsa una piccola volpe che indisturbata cammina fra i sentieri della cava… “E’ di sicuro un gatto!” – “Ma no! Figurati! Non vedi la dimensione e la forma della coda e il colore del manto? E’ di certo una volpe…”

Ignara dei nostri discorsi continua la sua passeggiata serena e tranquilla… Ogni tanto si ferma… Sembra quasi puntare una preda ma poi desiste e và lunga per la sua strada..

Quanto è bella e quanto è bello poterla ammirare, osservare senza disturbarla o spaventarla… A pochi chilometri dalla città e a pochi metri dalle case, la sua presenza, discreta e silenziosa, di tanto in tanto allieta le nostre viste…

Alcuni anni fà è accaduto di poterla avvistare in pieno inverno a giocare sul manto di neve fresca con i suoi cuccioli… Era poesia vederli giocare e rotolare sulla neve, proprio come fanno i cuccioli di umano, nella medesima maniera e con il medesimo modo di muoversi e divertirsi in maniera scomposta, scoordinata e così spontanea….

Pochi giorni prima, mentre si era a fare due passi, il richiamo di una famiglia di oche che, passando sopra le nostre teste, hanno attirato la nostra attenzione… La bellezza del vederle volteggiare nel cielo azzurro e disegnare rotte di volo di gruppo quasi sincronizzato…

Lentamente posarsi su una specie di isolotto posto al centro del piccolo fiume… farsi una sorta di bagno, immergere la testa nella ricerca del refrigerio e poi, in segno di felicità, nuotare seguendo il corso dell’acqua scodinzolando con il codino ed emettendo il caratteristico loro suono di richiamo…

Ritrovarsi insieme, radunarsi e poi spiccare nuovamente in formazione il volo per il rientro verso il laghetto che le ospita come se fosse la loro residenza estiva… sino al momento della prossima migrazione…

Sguardi posti in maniera distratta su esseri che coabitano il nostro pianeta e di cui rimango affascinato e rapito nel poterli ammirare e goderne anche se in maniera così sporadica e ridotta della loro presenza…. Mi riportano alla realtà che ci allontana, e meno male, dai patinati social, dove di oche e di volpi ci sono si, ma di tutt’altra natura e tipo… Decisamente meglio le prime delle seconde…poi fate un pò voi… io, come sempre, esprimo una mia opinione personalissima…

5 thoughts on “Di oche e di volpi

  1. Le volpi sono bellissime. Sono animali quasi mistici. Sembra che guardino verso il futuro. Dove stavo io, nelle Marche, ne vedevo tantissime e rimanevo ore a guardarle dalla collina.

    1. Credimi vederla giocare indisturbata riusciva a scaldare il cuore nonostante il freddo e la complicità della luna piena rischiarava quasi a giorno la zona…

  2. La neve sotto la luna è già spettacolo da sola…. vederla poi abitata così è una gioia anche solo a leggerlo o a sentirlo raccontare… io mi sono emozionata più di una volta al solo vedere le tracce della volpe sulla neve fresca, d’inverno, in montagna. Grazie!

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: