Estate 2015… connected

Ragazze connesseLa moda 2015, pare sia imperativa, è la connessione!

Connected è la parola d’ordine!
Prendetene nota e attrezzatevi a dovere! Più che la linea corporea si cerca disperatamente la linea wi-fi o quella telefonica che permetta di rimanere collegate/i con il mondo!
In questi giorni ne ho proprio l’esempio sotto gli occhi.
Stiamo diventando schiavi della tecnologia al punto da dover controllare i post, nostri, degli amici, delle amiche, dei conoscenti e di perfetti sconosciuti/e pur di rimanere sull’onda, e non si tratta di quella marina ma bensì quella del gossip, dell’informazione e/o semplicemente della curiosità che anima questi comportamenti…

Ecco dunque che tre ragazze comunicano fra di loro via whatsapp in spiaggia rimanendo gomito gomito… Ragazzi e ragazze nello stesso locale avere lo sguardo chino sul cellulare intenti a scriversi e (cosa ben più assurda) non proferirsi nemmeno una parola…

Ritrovi genitori che armeggiano in maniera incauta con telefonici che sono ben più complessi dei loro figli/e e cercano di districarsi fra messaggi e app (sovente facendo casino…)

Capita poi che poco più in là vi siano le suonerie più strampalate che non disturbano ma hanno la capacità di rapire l’attenzione di tutto un bagno tranne quella del proprietario/a che o fa finta di non riconoscere la suoneria del proprio telefono perchè: o troppo vecchia, o troppo comune oppure assolutamente fuori di testa al punto di vergognarsene…, oppure si trova a bagno nel mare e praticamente è l’unica persona nel raggio di trecento metri che non sente il proprio telefono…
Notare bene che al rientro dalla spiaggia, sbirciando distrattamente della chiamata registrata dal telefono e armato/a di buone intenzioni, inizia, con infinita pazienza e calma proverbiale degli astanti, una telefonata che in realtà potrebbe durare pochi secondi e che invece si prolunga molestamente per delle mezz’ore… (spesso fino a che la batteria, clemente di tutti i bagnanti, segnala di essersi rotta della discussione e ha deciso di scendere di livello in maniera decisamente rapida, mettendo in crisi il/la proprietaria/o…)

In tutto questo gli stranieri (che ci insegnano il buon galateo in tal senso…) ci osservano, ridono, ci deridono e compatiscono, essendo loro in grado di apprezzare più ciò che li circonda (o semplicemente perchè non hanno un piano tariffario conveniente in Italia e/o non sanno come accedere alle varie reti wi-fi…)

Siamo/sono (loro) talmente rapiti dalla tecnologia che ogni giorno, inevitabilmente, gli auto parlanti dei vari bagni, lanciano avvisi di bambini sparsi fra i vari bagni e misteriosamente spostati (nemmeno vi fossero i trasportatori alla Star Trek…) Quindi tecnologicamente in linea al punto da perdere di vista la realtà e tutto ciò che ci offre, come immagini, suoni, emozioni e, non per ultimo, anche la percezione di sicurezza sui propri cari/e….

Ora però scusatemi perchè devo correre in un bagno, e non devo recuperare alcun bambino/a ma bensì correre ai ripari nei confronti di tutti quegli improperi che mi sono stati lanciati per quanto ho scritto… per cui scusatemi ma mi ritiro….

Buona giornata a tutti/e e mi raccomando… rimaniamo in contatto in qualche modo….

buona vita a tutte/i….

Lasciami la tua opinione :)