Heidi

 

Operazione memoria… Al mattino il canale televisivo Italia Uno, intorno alle 7.30, ripropone le avventure storiche di Heidi.

Heidi (per farla brevissima), era una bambina “rubata” alla montagna ai suoi affetti e ai suoi monti per essere di compagnia a una ricca bambina con difficoltà motorie (sulla carrozzella) e una Signora (una vera arpia).

In definitiva fra mille peripezie e avventure questa bimba tutto pepe riuscirà con i suoi compagni di avventure e portando la ragazza fra i monti e nel suo mondo, a tornare ad avere fiducia in se stessa e a ritrovare la forza è il coraggio di camminare.

Una profonda storia di amicizia, morale e tante marachelle… Una sorta di serie a fumetti a cui da bambini ci si affezionava senza cercare già allora di perdere nemmeno un appuntamento.

Io al mattino ne sento le vicende dalla stanza vicino in cui, chi ben prima di me si sveglia, facendo colazione, rivive le avventure e le emozioni di un tempo dalla sigla fino a quando possibile… (E il tutto confesso che è gradevole come cosa….)

Fra i tanti personaggi che fanno parte della serie sono indeciso se riconoscermi in il nonno (un anziano burbero di poche parole ma dal cuore d’oro), al cane Nebbia ( un cane di razza Gran San Bernardo con tanto di tanichetta, pigro, burbero ma attento e in rari momenti simpatico).

A dir la verità mi riconosco più in Nebbia in questo periodo….

Comunque questo poco importa… Se ne avete la possibilita, provate a guardarlo o riguardarlo… È un tuffo al cuore per chi già seguiva al tempo il cartone e per chi non lo faceva può essere un bel tuffo (o traumatico a seconda di come lo viviate) in tempi passati per riscoprire valori mai mutati nel tempo…forse solo un po dimenticati….

Buona vita bella gente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*