I panchinari…

…esistono in tutte le località… sia quelle maggiori che minorii.. Sono gli anziani panchinari…

Ci sono particolarmente affezionato!

Ogni pomeriggio, spesso d’estate, si ritrovano in un luogo ben definito, spesso una panchina o in un bar, per affrontare i problemi del giorno che spaziano dalle questioni politiche, alle donne, a ciò che avviene in casa o famiglia, il giardino o cose simili, per poi trattare in realtà, qualunque tema pur di trascorrere alcune ore in compagnia..

Sono gli irriducibili del valore delle parole… Non conoscono molto bene i social o al social preferiscono ancora quelle aggregazioni umane in cui non ci si lascia rapire da smartphone o altro…

Alla tecnologia preferiscono un bel bicchierozzo di vino che scioglie la lingua, disseta e anima la giornata!

I panchinari! Una risorsa umana che và piano piano sparendo…

E’ bello restare ad ascotarli, vedere come si animano, si arrabbiano, litigano per poi tornare a breve amici/amiche…

Hanno un bagaglio di esperienze, culturale e di storie personali da raccontare da fare invidia a molte serie tv e ai siti di gossip…

Specie nei piccoli centri, se vuoi sapere una notizia in anteprima non devi andare in edicola a comprare il giornale di cronache locali… basta avvicinarsi ai panchinari e alle panchinare… solo na voce sommersa del popolo e sanno tutto di tutti anche nei minimi particolari…

E’ bello vederli quando sono tanti insieme, triste invece vederne uno o una sola sulla panchina a rigirarsi fra i propri pensieri e rimuginare fra le vicende della propria vita…

Questa estate, oltre a non abbandonarli per andare in ferie, trascorrete alcune ore con i panchinari… Ne guadagnerete in cultura e curiosità e farete felici queste persone che hanno tanto da dare e che chiedono semplicemente un pò di compagnia…

Io, se avrò la fortuna di invecchiare, sarei lieto di trasformarmi in un panchinaro….

Come sempre bella gente… Namastè, Alì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*