I tuoi occhi…

I tuoi occhi sono testimoni di quanto avviene in questo pazzo pazzo mondo ogni giorno.
Seguono quanto proposto loro dal momento che le palpebre salutano l’avvento di un nuovo giorno, quando esci dal notturno quotidiano riposo, o pseudo tale…
I tuoi occhi, dal momento che ne hanno la possibilità, diventano telecamere con registrazione incessante e con il salvataggio di frames e di frammenti di una vita che scivola talvolta anche fuori dal nostro controllo….
Occhi che sanno odiare quanto amare, desiderare, stupire colpire, uccidere e impietosire, intenerire ma anche ben ferire… Strumenti di comunicazione che vanno oltre alle reali apparenze…
C’è chi li apre e ne gode quanto rappresentano trasmettendo dati e informazioni al cervello che poi le elabora in maniera adeguata a seconda dell’uso che ne dobbiamo fare…
Chissà quante cose vedranno i miei e tuoi occhi…
Quante cose sfuggiranno al nostro sguardo, alla nostra memoria, al nostro controllo…
E il pensiero si volge a coloro che vivono di immagini percepite e mai più viste per via di danni irreparabili alle loro preziose telecamere…
Non vedranno con gli occhi ma riescono egualmente a percepire, forse anche meglio di noi, aspetti che ai nostri occhi possono sfuggire…
E penso allo stupore di coloro che magari non hanno mai visto e riescono a innamorare di quanto riescono a percepire magari per la prima volta, riuscendo ad apprezzarne ogni singola sfumatura….
Con i cuccioli e i bambini appena nati/e si dice spesso “chissà di che colore avrà gli occhi…” cercando di indovinarne la sfumatura in base ai genitori e i parenti più prossimi….
Con e degli occhi ci si innamora, specie quando ci si vede riflessi nelle pupille della persona amata e si fa fatica a distinguerci e riconoscerci perchè da innamorati/e non siamo più noi stessi/e.
Con gli occhi si esplorano un numero imprecisato e indefinibile di immagini vive, catturate e in movimento…
Provate, per un semplice esperimento, a chiudere per almeno 180 secondi i vostri occhi…fatelo con l’ausilio di una benda o di qualcosa che sia in grado di impedirvi di vedere… e poi provate a proseguire nelle vostre normali attività (mi raccomando nulla di pericoloso o che implichi uso di strumenti e oggetti pericolosi…)
Provate a vivere per pochi minuti senza poter osservare ciò che vi circonda o l’ambiente che ben conoscete… A parte l0iniziale disagio vi ritroverete sperduti/e provando un senso di disagio non indifferente… Pensate quando vi muovete se doveste farlo senza poter osservare ciò che vi circonda…
Ora, fatto questo piccolo e apparente innocente gioco, provate a spalancare i vostri occhi e tornate ad apprezzare ciò che prima davate per scontato…
Aprite gli occhi! Fatelo non solo in maniera figurata ma realmente… Provate, proviamo a toglierci di dosso quella patina che ci siamo indossati come se fossero delle lenti falsamente protettive…
Proviamo / provate a tralasciare, specie con l’arrivo della bella stagione, l’attenzione fissa sui monitor di diverse dimensioni e/o formati… Torniamo a guardarci direttamente negli occhi, re impariamo a guardarci fisicamente e non solo virtualmente per mezzo di quanto compare sui vari social ma nella vita reale, senza filtri, senza poter adulterare o migliorare la nostra reale immagine…
Riscopriamo le tonalità delle nostre pupille e proviamo a perderci nuovamente dentro a degli occhi e non a perdere gli occhi dietro a uno schermo….
La vita ci propone tante immagini e che queste siano brutte o belle, meritano essere vissute con una definizione che nessuna tecnologia, al momento, è in grado di sostituire….
Torniamo ad aprire i nostri occhi come abitualmente facciamo ogni giorno ad ogni risveglio….
Scopriremo che è un’altro giorno, un’altra opportunità di vivere qualcosa di diverso…
…e quando ci sembra di stufarci della nostra monotonia, tentiamo di immaginarci bendati e di come possano vivere quelle persone che vorrebbero sicuramente poter godere della nostra vista e che sfortunatamente non possono farlo per i più svariati motivi e cerchiamo di non mancare di rispetto nei nostri e loro confronti mai….

Buona vita, buona visione e serena giornata bella gente… Namasté, Alé!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*