Il circo della vita…

circo-teatro-apolloSiore e siori venghino… venghino pure e si accommodino!
Questa sera grande spettacolo fra funamboli, pagliacci e l’immancabile donna cannone…
Ammirate le forme delle ragazze, la fierezza delle nostre tigri… Scoprite la bellezza di ciò che si nasconde dietro al tendone e non abbiate paura alcuna di pagare il vostro biglietto!
Forza siore e siori… la foto con la scimmietta per pochi spiccioli… guardate quanto sono carini i barboncini in linea che sfilano davanti a voi… Venite in mezzo alla pista a sfidare il nostro Mister Muscolo, l’uomo con i muscoli d’acciaio (e voi donne sapete bene a quali ci riferiamo vero??)
Non abbiate paura dell’uomo anaconda o della donna dai mille tatuaggi e da sua sorella la donna con più piercing al mondo…
Venghino signori venghino… C’è la donna barbuta… ammiratene la folta chioma e non temete… è proprio una donna, non v’è timore alcuno….
Ah fate attenzione ai nostri nani dispettosi… passeranno durante lo spettacolo per farvi piccoli dispetti innoqui ma non dategli le noccioline altrimenti si offendono e poi gli scherzi rischiano di essere per voi pesanti…
noi non maltrattiamo nè gli animali è le persone… lavoriamo duramente con la nostra carovana vagante e ci auguriamo che lo spettacolo valga il biglietto da voi versato all’ingresso… e se così non fosse nessun problema… avete pagato all’ingresso e se fiatate pagherete pure all’uscita….
Divertitevi bella gente.. divertitevi e sorridete! Sorridete che la vita è già tutto un baraccone…in fondo siamo tutti fratelli e sorelle no???
E allora! Divertitevi come fareste con loro, con la vostra famiglia e fateci sentire come a casa vostra….

Non temete! In un mondo in cui tutto sembra volersi legare ai ricordi…tuffatevi nel nostro mondo, fra clown, pierrot e fenomeni.. tanto poco cambia dal vostro vivere quotidiano…. no???

5 Replies to “Il circo della vita…”

  1. La vita può sembrare un circo.
    La differenza è che sotto quel tendono è tutto illusione, la vita è realtà e quando ci sbatti sopra o ti fai male o trovi braccia che ti sorreggono, c’è chi paga biglietti per tutti, c’è chi non li paga neanche per se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*