Il potere logora chi….

20130328-074647.jpg

Dice un detto il potere logora chi non ce l’ha ma tutti gli effetti in quest’ultimo periodo logora soprattutto il potere non subisce ovvero i cittadini.
Anche ieri sono andate in onda sugli schermi italiani e internazionali una serie di figuracce che hanno ancora una volta contraddistinto la classe politica italiana.
Dapprima l’incontro alla Camera tra Bersani e Grillini che ha fatto vedere la reale natura degli incontri delle stanze segrete. Incontri normalissimi e non così segreto o particolari visto la diretta streaming che forse ne ha snaturato i contenuti e gli eventuali inciuci…poi quanto avvenuto nella Parlamento a seguito delle comunicazioni del Primo Ministro Mario Monti sul caso dei Marò italiani.
Quando scrivo che il potere logora chi non lo ha, non mi riferisco a coloro che occupano le stanze / posizioni di potere ma chi questo dei loro effetti ne patisce.
I cittadini. Loro, ricordiamolo qualora fosse necessario, sono lo Stato. I circa 1000 eletti , fra Camera, Senato e altre cariche nazionali, sono i rappresentanti del popolo e sono stipendiati e pagati dal popolo (ovvero noi!)
Viviamo una situazione paradossale e assurda!
Coloro che sono chiamati a rappresentarci litigano fra di loro, e le spese dei loro squisiti battibecchi e scaramucce di potere e di ruolo le paghiamo noi!!!
Caso marò: i due italiani sono tornati in India e si era detto “resteranno in Italia…” e ancora … titoli internazionali ,specie in India, sulle dimissioni del Ministro in disaccordo con la linea del Governo, della serie “sono contrario ma ho obbedito però me ne vado sbattendo la porta”…e intanto le famiglie dei due militari vivono giorni angosciosi e il Paese come Nazione intera fa delle figure meschine…
Caso Governo: manca credibilità nazionale e internazionale! I mercati continuano a segnare il passo con il segno negativo, le aziende chiudono o per avere soldi si rivolgono agli strozzini ( e non mi riferisco alle banche ma proprio agli strozzini, perché le banche da tempo hanno difficoltà a concedere… ), gli imprenditori finiti sul lastrico si uccidono e molti sono coloro che si ritrovano senza lavoro e con le rate o le scadenze da pagare… Si emigra anche con le aziende nell’ottica del risparmio e della sopravvivenza mentre alcuni Signori si preoccupano di raschiare quel poco che rimane di buono in una pentola oramai bruciata e con ben poco da raschiare…. Ma tutto va bene!
Occorre avere fiducia, ma non è facile averne quando ti accorgi che non è come stanno cercando di farti vedere… È come quando cercano di venderti qualcosa di vecchio di malandato e che per renderlo carino ai tuoi occhi tirano su una facciata di apparenza… Basta che guardi attentamente e poi scopri che non è tutto bello come vorrebbero farti credere… In tutto questo ne patiamo noi ma ne pagheranno ancor di più i nostri ragazzi e le generazioni future alle quali non stiamo preparando un buon terreno fertile… Sarà difficile per loro seminar nel deserto di sentimenti, di possibilità, di rispetto e di credibilità se non prendiamo dei provvedimenti e non si operano delle scelte necessarie per evitare l’avanzamento di questa desertificazione… Il potere quindi logora chi non ce l’ha ma specie chi lo subisce in scelte sbagliate, azzardate e/o pericolose che ricadono sulle tasche e le teste di tutti noi, popolo italiano. Occorre ricordare a coloro che nel Parlamento (Camera+Senato), nei Governi regionali e locali che prima di pensare ai propri interessi si parla e si deve operare nel nome del Popolo italiano di cui si è chiamati a rappresentare le esigenze, le difficoltà e criticità quotidiane e future. Non credo assolutamente che sia un ruolo facile quello del politico oggi, ma proprio per questo motivo, se non si è in grado di assolvere a tale compito, a tale ruolo, se non si è coscientemente in grado di compiere correttamente la missione che si è scelto di fare e di farlo bene bhè…allora forse sarebbe il caso di lasciare spazio a chi se la sente di farlo perché la partita che stiamo vivendo non è una partita a Risiko di cui non si pagano le mosse errate… Il costo in vite umane e il prezzo di questo gioco sta diventando insostenibile e troppo caro per tutti…
Occorre riflettere e bene sul futuro, non solo egoisticamente sul nostro, ma sopratutto sul futuro di chi verrà!
Meditiamoci gente… Meditiamoci e non fermiamoci comodamente alle apparenze….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*