In VDA siamo troppo avanti (forestale)….

logo aquilaIn Valle d’Aosta siamo troppo avanti! (inutile dire il contrario!) Che che ne dicano i detrattori, coloro che fanno proteste, che si lamentano delle decisioni prese senza comprenderne il significato… Ancora una volta si dimostra che siamo troppo avanti!
Prendi ad esempio la questione forestale…
Oggi, guardando i telegiornali, apprendi che questo corpo verrà assorbito in parte dai Carabinieri…. Così ne parlano alcuni giornali:

I forestali sono scesi in piazza questa mattina …per protestare contro la “militarizzazione e lo spezzettamento del Corpo forestale dello Stato”. “Ambiente e natura svenduti per uno spot elettorale”, si legge nello striscione principale. E poi: “Renzi e Madia disperdono la polizia ambientale: le ecomafie ringraziano”. Il presidio ha espresso il proprio dissenso al ddl Madia, approvato al Senato, che prevede una sostanziale soppressione del corpo forestale con accorpamento in altre forze di polizia. Ipotesi che non piace al Corpo, contrario a una possibile “militarizzazione”. Asserragliati sopra la fontana di piazza del Pantheon i forestali, in piazza insieme all’associazione degli Animalisti italiani onlus, hanno intonato cori contro il premier Matteo Renzi: “Ci hai venduti”

Ora, per capire di cosa si occupano i forestali in Italia ecco il link al loro sito ufficiale: http://www.corpoforestale.it/

Immaginate ora tutte quelle informazioni coinvogliarle e aggiungerle a queste competenze e sito: http://www.carabinieri.it/

In Valle, lo dico in modo sarcastico e nessuno se ne abbia a male, ci siamo portati avanti… Sono anni che i forestali sono in crisi e sono in protesta… Ora si comprende che ciò che è stato fatto, lo dico da ignorante quale sono, probabilmente, è stato fatto in vista di quanto ieri deciso dal Governo centrale…

Con forte preoccupazione (naturale specie per chi direttamente interessato/a), si apprende della notizia dell’accorpamento e si attende che questo avvenga, nella reale speranza che questa decisione non porti ulteriori disagi alla popolazione….
Tagliare su un corpo storico e importante per il patrimonio naturale che abbiamo nel nostro Paese sarebbe un vero e proprio suicidio… proprio perchè in parte precursori noi qui in Valle d’Aosta ce ne rendiamo conto… Lavori che vengono affidati a terzi e che, diciamocelo onestamente, non vengono realizzati con la cura e l’amore del territorio da parte di chi è chiamato a operare a costi ridotti e che non sempre osserva tutti i crismi e le regole indispensabili per giungere a fine lavori… (se ne è parlato più volte in seno al Consiglio Regionale! non si può negare la cosa…)
Un effetto lo potete trovare (per esempio) anche in queste foto… 

Gli italiani però, sono distratti ora… sono tutti, o quasi ,(e beato chi ci crede e ne è convinto..)  in ferie… e così la notizia passa di sfuggita fra quelle notizie che caratterizzano le edizioni estive dei vari telegiornali… e intanto si preparano cambiamenti che, nel lungo termine, faranno sicuramente discutere…

Ma si sa… protestare ad agosto è scomodo… La capitale è semi deserta, fa troppo caldo e le proteste rischiano di finire in fondo ai telegiornali che hanno più interesse a parlare di altro che di queste cose in maniera esaustiva e completa (come invece dovrebbero fare in un Paese realmente libero e civile!)…

Intanto, lo dico amaramente, volendolo dire con un sorriso a denti stetti e amaro, in Valle d’Aosta, anche in questa occasione ci siamo portati avanti…. Siamo troppo avanti…

Buona vita bella gente, buona e serena vita….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*