La legge è uguale per tutti?

parlamento… a voler essere sinceri no! Lo dico a malincuore ma è così.
Se così fosse dovremmo chiudere il Parlamento Italiano come si è deciso di chiudere la discoteca Cocoricò per 4 mesi…
Molti si chiederanno se io sia impazzito ma in effetti se ben vogliamo esaminare cosa dicono certi articoli…

“Cosa prevede l’art. 100 del Tulps… Oltre i casi indicati dalla legge, il Questore può sospendere la licenza di un esercizio nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini. Qualora si ripetano i fatti che hanno determinata la sospensione, la licenza può essere revocata”.

Stando così sia il Parlamento Italiano che altri Governi minori (regionali e non solo…) dovrebbero chiudere proprio per i vari disordini che sono avvenuti in seno a talune discussioni…, perchè in molte sessioni vi sono persone ritenute pregiudicate o comunque giudicate pericolose (anche per talune decisioni prese… nel nome del Popolo Italiano…), perchè costituiscono un pericolo per l’ordine pubblico (determinato da loro scelte talvolta scellerate…), perchè in più di una occasione hanno messo in dubbio la loro moralità (vedi i vari scandali su fondi a partiti e/o illeciti vari di finanziamenti o altri mal-affari…), per aver messo in serio pericolo la sicurezza dei cittadini (che spesso proprio per scelte clientelari sono passati sopra in modo compiacente a regolamenti e regole pur di aiutare certi loro amici…)…
Il Parlamento Italiano dovrebbe quindi per questi stessi motivi chiudere e non solo per quattro mesi… Non è forse stato reso noto che vi è anche nel Parlamento un uso di sostanze stupefacenti (anche per ammissione di taluni consumatori?)…
Secondo questo strampalato ma logico ragionamento possiamo dunque dire che la legge non è uguale per tutti e mi ferisce moltissimo doverlo dire così…
Non per questo sono a lamentarmi per la chiusura di un locale che dovrebbe essere imputato al divertimento e che invece è stato coinvolto per le brutte notizie di cronaca in un problema che da anni va avanti… ma che solo ora, dopo l’ennesimo ragazzino morto (nemmeno l’unico se vogliamo vedere…) vedono avvicinarsi tremendamente la lente di ingrandimento…
Peccato che non si vada oltre alle apparenze… così rischiano il posto di lavoro altri 200 dipendenti circa, e (cosa ben peggiore) non si risolve il problema spaccio/consumo ma semmai lo si sposta solo (forse a beneficio dei rappresentanti della legge che intercettando talune telefonate di spostamento di interessi, forse riusciranno a prendere chi c’è dietro a questa omertosa, colpevole e bieca regia…).

Il mio non vuole essere un discorso sul consumo o sulla disponibilità di talune sostanze in locali di tutta la Penisola perchè il mondo è così…e far finta di non conoscerne le pieghe oltre che le piaghe con cui si vive quotidianamente di queste realtà…

Io proporrei di pensarci… una bella sospensione di 4 mesi, senza diaria e/o altri benefit… Che figo… autogestione italia…

Buona sera bella gente… e meditiamoci meditiamoci su….

One Reply to “La legge è uguale per tutti?”

  1. Io mi associo volentieri, magari con il depennamento di tutti quelli che ci sono dentro (non solo per le sostanze, c’è ben altro lì che nuoce agli italiani)…proverei un senso di….di…”primavera”..
    Se passi da me c’è un tag per te.

Lasciami la tua opinione :)