La pubblicità, per intrigare, incuriosire, colpire ed essere efficace, deve, per forza di cose, utilizzare tutte le armi per raggiungere il suo scopo.

Mi viene alla memoria la campagna pubblicitaria che coinvolse la allora Michelle Hunziker.

Così scrive Michelle Hunziker nel suo profilo ufficiale di Instagram:

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Che ricordo….A 17 anni feci un casting. Aprì la porta dello studio e davanti a me 300 ragazze tutte in fila da dietro con i pantaloni abbassati e le “ciapett” di fuori!

Pensai ad un brutto scherzo e chiamai la mia agenzia arrabbiandomi! Loro mi dissero che era una pubblicità importante in Italia e mi dissero di provarci…ebbene mi presero… garantendomi che MAI nessuno avrebbe scoperto la faccia “dietro” al culo!

🤣 Beh certo….per anni ero l’unica che veniva riconosciuta mentre usciva dai locali!!!

La gente mi fermava e mi diceva: “ma tu sei quella della Roberta? Cavolo non me la immaginavo con la faccia così!”

Fecero addirittura una legge apposta ( non è una battuta ) per togliere dalle autostrade tutti i cartelli pubblicitari per colpa miaaaaa!

La Roberta aveva distratto troppo gli automobilisti! Insomma fu un periodo un po’ strano a dir poco… posso dire di essere l’unica ad essere entrata nel mondo dello spettacolo da DIETRO!!!

🤣 sono passati 22 anni…e poi il passato non si rinnega! #throwback

E il cartello celebrativo, a distanza di 22 anni, continua a far distrarre gli automobilisti ancora oggi.

Un aneddoto legato a questa pubblicità riguarda una diretta di sabato sera.

Ad un certo punto chiama una ragazza al telefono mentre noi facevamo la diretta del sabato sera, una diretta di festa, musica e divertimento.

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Quando chiediamo il nome di chi parla ci dice il nome “roberta”! Inevitabile lanciare la battuta dicendo che non si crede alla cosa e invitandola a raggiungerci in studio prima della fine della diretta per testimoniarcelo.

Bhè! Non ci crederete, ma + davvero avvenuta come cosa! La ragazza si è presentata in studio e ne abbiamo riso e sorriso insieme! Effetto pubblicità che così ci ha portato a vivere questa situazione, questo aneddoto!

Fortuna dunque che la pubblicità, in primis, deve rimanere impressa, stupire, distogliere l’attenzione e rimanere impressa nella mente di chi la osserva o ne viene raggiunto con ogni mezzo.

Capita così che una azienda che si occupa di cambio gomme decide di pubblicizzare i suoi prodotti con un cartellone enorme con questa dicitura:

Ciò che si legge in evidenza attrae lo sguardo indubbiamente, ma a ben leggere la sequenza corretta della pubblicità si legge ben altro testo!

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Ecco dunque che lo scopo è raggiunto, pubblicitariamente parlando chiaro!

Una impennata di richieste, polemiche e articoli su giornali (e blog come questo) che amplificano il messaggio e ne parlano!

Obbiettivo pienamente raggiunto!

Ora, scherzando, anche io vorrei in qualche modo pubblicizzare la nuova veste e versione di questo blog e spazio web!

Che ne dite? Provo ad affidarmi anche io ai creativi della pubblicità? Ma con che tipo di messaggio?

Bha! Diciamo che forse è meglio che continui così per la mia strada e mi affidi al vostro passa parola… che ne dite?

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.