…e li chiamano animali…

Invecchiando, ancor e sempre più…, resto dell’idea che più conosco le persone e più apprezzo gli animali!

Sarà per questo che ho chiesto al nostro veterinario di fiducia di seguirmi lui come medico perchè appunto gode da parte mia di maggior fiducia? O semplicemente perchè mi riconosco come appartenente più al mondo animale che a quello dei benpensanti?

Davvero! Faccio enorme fatica a riconoscermi fra quelle persone che puntano più all’apparenza che all’essere, all’aspetto che alla sostanza….

Esiste un campionario vario di persone che meriterebbero una catalogazione, per caratteristiche e peculiarità, minuziosa e puntuale, mentre per quel che mi riguarda, la categoria animali sarebbe più che gradita…

Vivo e ragiono d’istinto, e questo non è di certo un bene… Sono diretto, forse anche troppo, e faccio fatica a essere diplomatico, e quando lo sono occorre preoccuparsi!
Non amo particolarmente i leccaculisti, le persone arriviste e coloro che giocano con la pelle e la vita altrui…

Preferisco una sana e costruttiva critica a un complimento falso e di circostanza… (almeno dalla critica capisci che la persona ci tiene a te e cerca di farti migliorare… dal complimento c’è da proteggersi perchè quando arriva lo standart ottenuto deve essere mantenuto e non è per nulla cosa facile…)

Preferisco di gran lunga gli animali alle persone…

Un animale difficilmente ti tradisce, ti abbandona, ti ferisce volontariamente o volutamente per il gusto di feristi o farti stare male (a differenza di certe persone…)

Certo un animale, come le persone, è un impegno e non è un giocattolo, specie quando ci sono dei problemi o non sta bene o occorre seguitlo/a…  Non si può pensare di prendere un animale per il periodo che ci va di averlo e tenerlo con noi e poi pensare di abbandonarlo o restituirlo o peggio ancora… (e così anche con le persone…)

Di certo, la bellezza del vedere quando torni a casa, che sia stata una giornata felice o meno, l’entusiasmo e la contentezza di un quadrupede, al tuo rientro, supera di gran lunga quanto i bipedi sanno dire o fare..  Inevitabile un sorriso, una carezza, un bacio a quel piccolo ammasso di pelo e vita che gioisce al tuo rientro all’oscuro di quanto ti possa essere accaduto… perchè comunque e sempre è felice di rivederti…

E non c’entra la ciotola di cibo o di acqua fresca che riversi ogni giorno, più volte al giorno, o il tempo dedicato per le passeggiate (almeno divaghi un pò con la testa e ti stacchi dai quel mondo digitale che spesso ci ingabbia…)…

Fateci caso… certe amicizie riescono a durare per una vita, ma sono davvero rare e si contano sulle dita di una mano decisamente monca…, altre, cn il tempo e con le vicende della vita, vanno a scemare a allentare il loro legame… L’affetto e l’amore che si dedica, solitamente, a un animale di compagnia cresce esponenzialmente con il tempo che passa….

E quando un animale, come per talune persone, giunge il tempo naturale o acellerato, dell’abbandono terreno, ecco che il cuore di chi gli/le ha voluto bene avverte una nuova e irrimediabile crepa fisica nel proprio cuore…

Tornano alla memoria le marachelle, i momenti belli come quelli tristi e la tristezza prende il sopravvento…e sale la carogna quando si ha a che fare con persone che nemmeno capiscono ma si arrogano, nella loro ignoranza, di affermare…”..ma tanto è solo un animale…”

Già è vero! Ma mentre lei/lui lo è per natura, tu lo sei in quanto tale per la tua ignoranza e cattiveria…

Da qui ecco, uno dei tanti motivi per i quali mi riconosco più vicino al mondo animale che a quello dei sapiens…. Perchè spesso l’intelligenza non serve proprio a nulla se non a fare del male deliberatamente e con la consapevolezza di saperlo e di riuscire a farlo….

Concludo invitandovi a una riflessione… provate a piegare un foglio a metà. In una colonna scriveteci sapiens, nell’altra animali… Fatevi delle domande comuni di comportamento e poi scrivetene le differenze nelle varie colonne… fatelo con amici e conoscenti questo gioco… scoprirete cose interessanti su di voi e sulle persone che conoscete… (e cosa meno importante, forse, arriverete a darmi ragione…)

Buona giornata e buona vita bella gente… e come sempre Namastè Alè!

 

Lasciami la tua opinione :)