Ode all’informazione (al telegiornale..)

Correva l’anno 1978… Un cantautore di borgata, un tal Antonello Venditti, decide di strimpellare un’ode parodia al sistema informativo italiano… Già all’epoca il livello di informazione, che pur non contava i pregi e difetti delle più moderne tecnologie, risultava essere ampiamente influente sulla vita dell’italico pubblico…

Se nel leggere il testo di questa canzone cerchiamo similitudini con gli attuali telegiornali, ci rendiamo conto che il livello è sicuramente più scadente, rispetto alla mera informazione, mentre il “sistema” e le modalità di informare si sono semplicemente aggiornate e sono così al passo con i tempi….

Insomma, ancora una volta vi è la chiara testimonianza che le cosi dette “canzonette” che all’epoca si prendevano sottogamba, in realtà altro non erano che delle previsioni che, con il tempo, hanno avuto giustizia…

Nella canzone, Antonello Venditti, cita non solo il TG1 e il TG2 (che all’epoca erano gli unici telegiornali disponibili…) ma si lancia nel nominare altri telegiornali, quasi a voler profetizzare che si sarebbero, come poi in realtà è stato, moltiplicati….

Vi propongo con grande piacere il testo, da leggere e ascoltare anche con il video che posterò subito sotto…

Antonello Venditti – Il telegiornale.

TG1 TG2 TG speciale
questa sera tutti a casa c’è il telegiornale
e fra un boccone e l’altro, un servizio dal Giappone
e quando sei alla frutta la città è distrutta
Il telegiornale
che ti fa imparare
il telegiornale che ti sa insegnare
il telegiornale
organizza rivolte bracciantili
il telegiornale ci fa sentire sempre più vivi
TG1 TG2 TG speciale
niente cinema stasera c’è il telegiornale
e tra un boccone e l’altro, un servizio da New York
e quando sei alla frutta la trasmissione si è interrotta
Il telegiornale che ti fa vedere
il telegiornale che ti fa
non ti fa invecchiare
il telegiornale
entra dentro la notizia
il telegiornale
entra in casa con la frutta
TG1 TG2 che confusione
ma almeno rimane il pregio dell’informazione
e tra una smentita e l’altra e un sorriso ministeriale
ci fa capire che le cose non vanno poi
troppo male
Il telegiornale così spettacolare
il telegiornale così obbiettivamente imparziale
il telegiornale la rapina te la dà in diretta
il telegiornale salva la povera vecchietta
TG1 TG2 TG3 TG4 TG5 TG6 TG notte….
Il telegiornale così spettacolare
il telegiornale così obbiettivamente imparziale
il telegiornale sangue sangue te lo dà in diretta
il telegiornale salva la povera vecchietta
Il telegiornale
Buonasera Buonasera…..
Il telegiornale
Il telegiornale
Il telegiornale

Che dire bella gente? Che sebbene sia passato del tempo (giusto un pò di anni…) si sono si moltiplicati i telegiornali… ma di fondo tutto, alla fine, resta uguale…

Come sempre… Namasté e Alé bella gente…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*