Osservo visi

Sorrisotriste

…. siamo proprio messi bene!
Percorro tutti i giorni le vie centrali di Aosta per andare a lavoro.
Tutti visi cupi, scuri, tristi! Si vede che come popolo siamo una
popolazione (scusate la ripetizione) contenta, soddisfatta, realizzata
e felice nel suo insieme. A malapena le due comari che si parlano
davanti alle epigrafi… I ragazzi che si aggregano pressochè
silenziosi per andare a scuola e non caciaroni come si era noi una
volta… Altri visi si mescolano nella moltitudine di una grigia
giornata autunnale laddove scovare un sorriso è pressochè
impossibile!
Credo che se imparassimo a scambiarci, magari con qualche sforzo,
qualche sorriso potrebbe essere una buona terapia di gruppo… tenendo
conto di un paio di elemeni importanti ovvero: si muovono meno muscoli
facciali per ridere che per essere musoni, il sorriso è contagioso e
non per ultimo (almeno per il momento) non viene ancora tassato quindi
è ancora gratuito come il fare delle gentilezze…
Una cultura più aperta e sorridente (non per questo leggera nelle sue
scelte) aiuterebbe senza dubbio ad affrontare anche con più serenità
i problemi e i momenti difficili facendo vedere che in fondo alle nubi
scure, si cela il chiaro del cielo limpido perchè è matematico e
ricorsivo come nella storia… non può fare sempre brutto… prima o
poi deve spuntare di nuovo il Sole….
Con questo invito a sorridere, nonostante i mille problemi che ci
affliggono ogni giorno, auguro a tutti voi una buona vita e buona giornata bella gente…

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: