Per un pelo

un peloQuante volte lo chiamiamo in causa? Te la sei cavata per un pelo… Mancava proprio poco un pelo… Ti ha mancato per un pelo… Tira più un pelo di f…che un carro di buoi…
Il pelo. Croce e delizia di uomini e donne di tutte le età!
Ma pensateci! Quando si è piccoli/e non si fa altro che ambire ad averli… quando si cresce li si combatte come una guerra senza fine…
C’è chi li ama, chi li cura, chi li odia, chi cerca di estirparli…
I bambini spesso osservano le figure maschili adulte nell’ammirarne la barba, senza sapere che questa viene tenuta spesso più per pigrizia e abbandono mista a rassegnazione che per reale fascino e desiderio di fare colpo… Osservano, invidiano e aspettano… aspettano che cresca anche a loro quel tanto ambito pelo sul viso… per non parlare delle altre zone…
Se per le ascelle per i maschi in genere è normale, per le donne, come per il viso, le ascelle (per canoni di bellezza e igiene) devono risultare glabre..
Al primo cenno di crescita ecco che parte la campagna deforestazione! In realtà, specie verso la bella stagione, si avvertono campionature di tutti i tipi per entrambe i sessi… Si passa dalla versione “Attila” (ovvero nessun pelo all’orizzonte) alla versione “foresta pluviale” (ovvero una tale concentrazione che farebbe invidia all’Amazonia). Persino la pubblicità ha dichiarato guerra alla presenza del pelo sotto le ascelle femminili…
Croce e delizia per chi frequenta posti affollati e mezzi pubblici specie per gli olezzi a cui spesso si è involontariamente e nostro malgrado sottoposti…(effetto anche della mancata conoscenza approfondita di acqua, detergenti e non solo…)
Anche la zona gambe vede nei sessi la differenza di scelta. Se per i maschi possono essere villose (a seconda dei gusti che dei maschi sia ben chiaro..) generalmente per le donne avere della peluria superflua (così viene definita), è spesso fulcro di riunioni o sessioni dolorosissime fra amiche e/o estetista… Se fra amiche c’è una certa qual solidarietà, dall’estetista (in genere) non c’è alcuna pietà! (specie per il pelo e i suoi parenti…)
Non parliamo poi (anzi facciamolo) della zona inguinale o intima… Lì per entrambe i sessi vige l’arte allo stato puro! Come per i precedenti casi esistono poi varianti che spaziano nella creatività più assoluta rasentando a volte persino il ridicolo anzichè risultare sexy e/o fascinosi o intriganti… Dal total free al nature più completo alle varie varianti… il pelo vive una vita stressante e talvolta imbarazzante! C’è da dire che ogni persona vive a modo suo il proprio “dramma” per la presenza o la totale mancanza di pelo… (e non mi riferisco a quello sullo stomaco che molte persone hanno e tengono non curanti di ciò che comporta e non per l’aspetto fisico…)
Non tralasciamo la questione ciglia o capelli! Anche lì ci sarebbe da sbizzarrirsi fra forme, colori, tagli e messe in piega… Veri e propri oggetti di arte e di culto per gli artisti del ramo… pardon del pelo!
E voi, voi che ve la state ridendo sotto fitti baffi (o quelli fastidiosi che volete prima o poi togliere ma non avete il tempo o l’occasione per farlo…), ditemi, se ne avete voglia o coraggio, che esperienze avete con i peli? (non parlatemi di quelli che trovate nei piatti o nelle minestre… vi prego…)
Io, dal canto mio, adesso vi lascio perchè a proposito devo andare a farmi la barba… Accidenti ma perchè non hanno ancora inventato un modo per debellarla completamente?…(scherzo naturalmente…)
Dunque come sempre bella gente… che abbiate pelo o no, non importa! Passate una buona giornata (estetisti o meno…) e buon pelo, pardon, buona vita a tutte/i! 🙂

Lasciami la tua opinione :)