Perdite (di vario tipo…)


Contro lettera per Babbo Natale….

Manca meno di una settimana al Natale, eppure, fra la gente che corre per le ultime spese, chi si preoccupa di organizzarsi per trascorrerlo in lieta compagnia, ci sono un sacco di persone che hanno perso tante cose… Un pò come se Babbo Natale avesse perso i pacchi regalo da consegnare lungo al suo tragitto, avendo dimenticato la sua gerla aperta…

Vi immaginate la delusione dei bambini rimasti senza alcun tipo di dono?

Immagino abbiate una idea della loro espressione… Tutto colpa o causa dei pacchi o delle cose perse…

Ci sono persone che quest’anno hanno perso i loro cari e non potranno festeggiare con loro il Natale…per loro questo Natale sarà tristissimo… Non vedranno il viso della persona tanto amata  saranno innondati di amarezza e di perché a cui nessuno può dare una risposta accettabile… perchè in realtà non c’è una risposta…

Perdite di persone, di vite umane…

Quancluno ha perso il senso del tempo e della realtà facendo promesse che mai ha mantenuto, (giusto solo per fare bella figura…ottenendo il risultato opposto…) scambiando il rispettoso e paziente silenzio come dimenticanza o di disinteresse (mentre invece era attesa di eventi mai accaduti….)

Perdita di fiducia da parte di persone che godevano di stima e rispetto e che hanno visto venire meno questo sentimento nei loro confronti perché hanno anteposto i propri interesse davanti a quelli comuni…(perché si sa il tempo cambia le persone e i loro orientamenti e le loro priorità…)

Perdita di tempo che vede ogni giorno staccare un foglio del calendario della vita e che non torna indietro e vede perdere a sua volta un sacco di occasioni…

Perdita di occasioni appunto. Come quella per me di stare zitto e fare,come fa la maggior parte delle persone, oramai sia per stanchezza che per disinteresse… Mi dispiace ma in questa dorata atmosfera natalizia non riesco a uniformarmi…

Mi mancheranno quei piccoli occhi vispi che non vedrò mai più ma che tengo stretti come ricordi vitali nel mio cuore… Mi mancherà anche chi ha lasciato a casa, sul proprio tavolo, quelle briciole che saranno altri a togliere al posto suo… (Legato a un post passato di questo blog.)

Sapete cosa non mi mancheranno? Certe belle facce armate di ipocrisia che davanti ti fanno mille sorrisi e tante promesse e poi dietro (subdolamente e sordidamente) se ne approfittano della tua pazienza abusando della tua bontà e mettendotela sempre in quel posto (anche se in maniera elegante, fine e senza nemmeno diversi impegnare troppo..)

Al Babbo Natale chiederei quindi di  fare particolare attenzione alla sua gerla e di selezionare, per quanto possibile, i bei pacchi specie quelli carichi di salute, serenità, lavoro e di Spirito della Famiglia, tralasciando i pacchi meno nobili alla Befana e a certi personaggiucoli…

A ogni delle persone che sanno perfettamente di rientrare nelle categorie meno nobili citate in questo post, mi auguro che sotto l’albero possano incappare, riflessi nelle palle, non loro ma del loro albero, nei visi di chi è sicuramente meno felice e festoso di loro e che un briciolo della loro coscienza (ammesso che ne abbiano una e che questa non sia solo per le apparenze pubbliche…) si risvegli e torni a pulsare in questi corpi….
Spero dunque che ci sia un po più di equilibrio e di speranza per tutti/e e che non si perda mai il valore della vita!!!!

Appunto… Buona e serena vita a tutti…o quasi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*