Pijate ‘na pastiglia…

Stai male? Pijate ‘na pastiglia…

Questa è la soluzione!

Il fatto è che non te ne puoi prendere una sola!

In Italia, dalla pubblicità, al Sistema Sanitario ai medici, non esiste un periodo corretto di valutazione del periodo di malattia e di adeguata terapia medica.

Non sembri questo un attacco a un sistema consolidato ma piuttosto una critica  cosciente di quanto avviene nella maggior parte delle case italiane…

Non ci credete? Vi faccio immediatamente un esempio pratico…

Andate a dare uno sguardo dove conservate i medicinali… vedrete che troverete almeno un medicinale scaduto, almeno un medicinale in “esubero”, e altri medicinali di cui non conoscevate nemmeno l’esistenza…

A noi manca la cultura di mantenere aggiornata la scatola dei medicinali ma ancor più di fare una spesa mirata nel mondo dei farmaci…

Già! Una volta si diceva:”Pijate ‘na pastiglia…” oggi si dice “prenditene una scatola!”…  ma in realtà siamo proprio sicuri che serva?

In altri Stati esiste una assistenza mirata e l’uso di farmaci adeguato al periodo di malattia, limitando spreco di denaro, di medicine e di sprechi vari…

Certo le case farmaceutiche non ne sono di certo felici e quindi spingono, specie nei periodi di picco di raffreddori e malattie varie, l’accaparramento di medicinali che finiscono per essere in esubero…

Ma pensateci! Ci stiamo avvicinando a un’epoca in cui tutto (o quasi) può essere acquistato in quantità desiderata… Pasta, riso, detersivi, verdura e frutta… persino le crocche dei cani e gatti possono essere acquistati a peso…

Bello sarebbe se anche per i medicinali, che spesso economici non sono, si potesse prendere le giuste dosi, evitando così spreco di denaro e stoccaggio inutile di medicine che scadono naturalmente…

Come al solito, le mie, saranno parole buttate al vento, ma sarebbe bello che si arrivasse a un miglioramento della cosa…

Nell’augurarvi buona vita, in salute, vi invito anche a sbirciare fra i medicinali, specie quelli scaduti, e in acquisti più coscienziosi e meno sbilanciati, specie se suggeriti da pubblicità quantomeno discutibili….

Buona giornata e buona vita bella gente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*