Poesia moderna

DiMarco

Ago 25, 2021

Cruccio e delizia sin da bambini, la poesia è importante nella nostra vita.

Tante le versioni, le varianti, le forme di poesia, dalle più nobili alle più discutibili.

E’ poesia una canzone, un sonetto, un’opera ma anche un murales.

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

Ora, immaginatevi se un Dante avesse scritto anche solo parte della sua opera sui muri della città…

Oppure un Leopardi andando oltre ciò che vincolava il suo sguardo libero, si fosse sfogato sui muri circostanti della sua abitazione…

La moderna poesia si è fatta essenziale, succinta ricalcando in chiave moderna il fare boccaccesco dei riferimenti.

La sua diffusione non è fra i testi delle canzoni, nemmeno quelle moderne, più portate a queste tematiche, ma condannata ad una più o meno forzata.o forzosa visione in quanto incisa su muri delle abitazioni.

Rimangono i temi più o meno consono al tipo di poesia a cui noi, più in là negli anni, siamo abituati.

Di certo quanto viene riportato sulle pareti perimetrali, difficilmente me lo immagino recitato, tipo su un palco o nella serata di una festa o come poesia natalizia o oggetto di interrogazione scolastica.

Eppure sono nuove forme di arte, se così vogliamo definirle…

Unica cosa su cui eccepire, senza tanti dubbi, è che questi artisti dovrebbero poter essere liberi di creare in appositi spazi e non in proprietà private con le loro opere.

Bello sarebbe se come hanno il coraggio di esprimere la loro arte, ma di nascosto, avessero ance lo stesso coraggio e fermezza nel poi cercare di porre rimedio aa quanto fatto ad altri, tenendo conto che difficilmente scriverebbero le loro “opere” sulla propria proprietà…

Non credete? Viva le forme artistiche, la poesia, anche quella moderna, perché no, ma se espressa con rispetto ed educazione delle altrui proprietà e del volere altrui… altrimenti è, come in tante altre situazioni, una degenerazione discutibile…

...::: Spot - Reclame - Banner :::...

E comunque… “Nel mezzo del cammin di nostra vita… mi imbattei in una scritta di dubbio gusto, ed ero nella città antica, fra le Alpi incastonata con al suo interno l’arco d’Augusto…”

…così, giusto per parafrasare e citare anche io i grandi… a modo mio….

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.