Se io fossi un angelo…

“Io credo nella presenza di elementi misteriosi in mezzo alla gente.
Sono sicuro che voi siete cristiani, umani, umanizzati, se non altro;
ma sono altrettanto sicuro che, in mezzo a voi c’è qualche presenza misteriosa. qualche angelo… ma non gli angeli dipinti nelle chiese…non solamente loro…
Non i Troni, non i Serafini, non i Cherubini…ma un angelo più laico, il più laico di tutti, che è l’angelo custode.

Quello che personalmente, mi è sempre stato simpatico, sin dall’inizio… che il cielo, dicono i nostri genitori, ci affida a lui, perchè da bambini ci protegga… e lui ci protegge non solo da bambini ma anche quando diventiamo vecchi…

Per esempio, quando un bambino gioca per strada che la palla gli va sulla strada, non guarda a destra cosa arriva, e se arriva un cammion, una bicicletta, una zanzara, arriva l’angelo e … trak… lo salva!

O un vecchio! Quanti vecchi si addormentano, al pomeriggio, mentre leggono il giornale, magari gli occhiali si storgono, e l’angelo, sottile come il vento, glieli drizza…

Allora io siccome credo che, tutti quanti prima o poi ce ne dobbiamo andare… anch’io… ma mi è venuta una specie di paranoia perchè penso… e se noi ce ne andassimo e, il nostro destino fosse di ritornare, e se quando ce ne andiamo poi ritorniamo migliorati…

Allora se io questo mio presente fosse già un ritorno, per cui io fossi molto meglio di quello che sono, in realtà mi conosco, non sono per niente una cosa buona… ma mettiamo che io fossi  già migliorato, ma se comunque non fosse ancora così… il prossimo ritorno mi piacerebbe essere un angelo…

… e non un Serafino, non un Trono, non un Cherubino ma un angelo custode normale, così starei insieme ai bambini, insieme ai vecchi, praticamente insieme a voi…

Allora mi dico… giochiamo come se io fossi a un ritorno…e se invece di essere quella persona che sono… fossi un angelo… 

E se io fossi un angelo… davvero?”


SE IO FOSSI UN ANGELO – LUCIO DALLA (1986)

Se io fossi un angelo
chissà cosa farei
alto, biondo, invisibile
che bello che sarei
e che coraggio avrei
sfruttandomi al massimo
è chiaro che volerei
zingaro libero
tutto il mondo girerei
andrei in Afganistan
e più giù in Sudafrica
a parlare con l’America
e se non mi abbattono
anche coi russi parlerei
angelo se io fossi un angelo
con lo sguardo biblico li fisserei
vi do due ore, due ore al massimo
poi sulla testa vi piacere i
sui vostri traffici
sui vostri dollari, dollari
sulle vostre belle fabbriche
di missili, di missili
Se io fossi un angelo, non starei nelle processioni
nelle scatole dei presepi
starei seduto fumando una marlboro
al dolce fresco delle siepi
sarei un buon angelo, parlerei con Dio
gli ubbidirei amandolo a modo mio
gli parlerei a modo mio e gli direi
“Cosa vuoi tu da me tu”
“I potenti che mascalzoni e tu cosa fai li perdoni”
“ma allora sbagli anche tu”
ma poi non parlerei più
un angelo non sarei più un angelo
se con un calcio mi buttano giù
al massimo sarei un diavolo
e francamente questo non mi va
ma poi l’inferno cos’è
a parte il caldo che fa
non è poi diverso da qui
perché io sento che, son sicuro che
io so che gli angeli sono milioni di milioni
e che non li vedi nei cieli ma tra gli uomini
sono i più poveri e i più soli
quelli presi tra le reti
e se tra gli uomini nascesse un ancora Dio
gli ubbidirei amandolo a modo mio
a modo mio…

…. Semplicemente… Grazie, Lucio Dalla!

One thought on “Se io fossi un angelo…

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: