Covid 19 – In questi mesi…

In un attimo di tregua, mi sono posto una banale domanda. “Di questo periodo covid cosa mi ricorderò sin qui?” Posso dire la crescente paura e poi il dilagante menefreghismo globale al rispetto delle regole. Mi spiego meglio… All’inizio tutti avevano una paura tremenda, io compreso, ma si andava avanti pensando fosse una bufala… Poi, mano a mano che le continua a leggere…

Foto, scuola, misure, complimenti & polemiche…

Mattino. Mi sto recando a lavoro e, nel tragitto che mi porta dal parcheggio in cui lascio la mia autovettura alla sede lavorativa, mi imbatto in una palestra di istituto scolastico, aperta. Non ho dovuto “tirare il collo come una giraffa” per osservare al suo interno anzi. L’istinto di scattare una foto è stato irresistibile e forte; anche per testimoniare continua a leggere…

Dove ero rimasto?

All’improvviso il blocco. Un blocco creativo che mi ha portato a fermarmi, a riflettere, a dire “basta! Mi fermo per un pò…” senza definire un tempo, una data, un periodo. Sapete quante volte avrei voluto riprendere a scrivere? Un mondo! E poi mi sono chiesto… “ma interesserà a qualcuno leggere quello che scrivo?”… Pare di si! Molte volte ho pensato continua a leggere…

Facciamo così, anzi…no, forse meglio diversamente

Quelle che seguono saranno delle lunghe, noiose e discutibili riflessioni apolitiche, personali e confuse causate dalla fase 2 di un Paese animato da tante teste, tante idee (alcune anche confuse…), mille regole, regolamenti, imposizioni e con la carenza di materiali e di chiarezza…. Dunque… fatemi capire…I controlli a campione piuttosto che seguendo una logica che veda in primis operatori del continua a leggere…

Tempo al tempo…

Tempo al tempo, e poi vedrai… Aspettiamo che le cose si sistemino. Questa locuzione, racchiude in sè una grande verità. A volte occorre saper aspettare, specie per aver giustizia. Forzare il tempo, cercare di farsi giustizia da soli, cercare di anticipare i tempi, modificare la normale prosecuzione delle cose, altro non fà che sminuire il reale effetto delle cose… Nella continua a leggere…

Ciccióne

Per la lingua italiana il termine ciccióne corrisponde all’appellativo di una persona molto grassa. In realtà esistono anche altri modi per ciccióne, senza però modificarne il significato. Alcuni esempi?  barile, (di uso familiare); grassone; lardone, (di uso familiare); pancione; obeso oppure trippone (inteso in maniera scherzosa). Di certo le persone atletiche, quelle per intenderci che si prendono cura del proprio continua a leggere…

Andrà tutto bene! (forse…)

E’ da giorni che mi pongo questa domanda. Andrà realmente tutto bene? Ne siamo coscienti? Siamo sicuri? Io non lo so… Ho fatto caso, in questo particolare periodo, che la frase !andrà tutto bene” viene citata in una marea di serie tv, di film e affini… E’ una sorta di mantra che viene ripetuto ogni dove, quasi a voler dare continua a leggere…

#Speranza (ai tempi del #coronavirus…)

La quarantena prosegue e l’isolamento di molte persone, ancora… I malumori serpeggiano e iniziano a esserci i primi cedimenti, comprensibili e naturali, di gruppi di persone che appartengono a idee differenti. Stanchi tutti coloro che si sono impegnati/e con dei turni sfiancanti al fine di “reggere” la situazione… Stanche le persone ferme a casa nel cercare di rispettare quelle regole continua a leggere…

“Chi scassa!” (ai tempi del coronavirus)

Vi invito a leggere fino in fondo (se ci riuscite) questo post…(per favore…) e a commentarlo con un vostro pensiero… Grazie di cuore! Inizio a scrivere che sono le 23.30 Un’altro giorno è pronto a finire e andarsene alle spalle. Un’altra pagina di questa strana storia di cui siamo, sono testimone. Ho preso la decisione, da domani, di rispondere al continua a leggere…

Intelligenza vs egoismi e stupidità ai tempi del coronavirus…

In Valle d’Aosta si pensa più agli interessi che al rispetto delle regole… Basta guardare piste e impianti, i milanesi saranno anche untori ma i loro soldi fanno bene all’economia…vero? Vergogna! E il servizio pubblico di informazione esalta tale successo di presenze quando sarebbe utile informare sul fatto che forse prudenzialmente sarebbe bene evitare comportamenti di questo tipo… Inutile essere continua a leggere…

Giorni all’attivo? (ad oggi) 17.167 [Tanti auguri a me!]

Già! Proprio così! Ad oggi, e con oggi, sono 17167 i giorni da me vissuti. Mi viene naturale chiedermi che cosa ho fatto in questo tempo, chi sono diventato e come lo sono diventato. Viene spontaneo chiedersi chi sia io per me, ma ancor più chi sia per le altre persone con cui mi rapporto. Cosa rappresento per le anime continua a leggere…

Doveroso verso le donne (in Italia ancora no…)

Esistono situazioni che possono portare imbarazzo. Il ciclo, per le ragazze, le donne di ogni età, non sempre viene vissuto con serenità e disinvoltura…. (e da uomo posso dire che di certo avrei assolutamente dei problemi a rapportarmici se fossi una donna…) Fin da giovani si ha a che fare con dolori, imbarazzo, e comprensione di ciò che muta inevitabilmente continua a leggere…

Maschere vs mascherine

Avete fatto scorte di alimentari? E di coraggio? E di informazioni e mascherine? Forse è il caso di essere prudenti e mantenere la calma, specie in questi momenti, perché il panico, la paura è l’ignoranza (ovvero non sapere o avere informazioni parziali o sbagliate) sono ben più pericolose del male stesso. Tutti i media, ne sto parlando anche io in continua a leggere…

Ingiustizia all'italiana

“La legge è uguale per tutti…” (o quasi…) Di certo non discuto quella Divina, mentre su quella degli uomini, va detto, c’è ancora molto, moltissimo da fare… Per paradosso, ci sono reati minori che vengono giudicati per direttissima e raggiungono a breve la condanna definitiva. Altri, specie quelli più efferati, ci mettono decenni, già solo per far partire i processi… continua a leggere…

Ancora bruciano…

Si parla di tv, di reali, di calcio, di goni cosa ma di loro ci siamo già dimenticati? Australia! Brucia… Ancora… e con gli alberi, le case, gli animali che muoiono senza riuscire a scappare da un vero e proprio inferno… muoiono. Tanto triste, tanto lontano… quel tanto da lasciarci quasi indifferenti in quanto non tocca direttamente noi, le nostre continua a leggere…