La tua Amicizia…

Sinceramente. Senza fronzoli. Mi sei davvero Amico/a? E’ una domanda forse stupida, banale, semplice quanto profonda, sentita e vera… C’è differenza fra conoscenti e Amicizia! Almeno per me è così, perchè all’Amicizia, quella con la A maiuscola, attribuisco, da sempre, un valore assoluto, importante e profondo. Mi accorgo sempre più di essere scomodo, di stare sulle scatole a tante, forse continua a leggere…

Amici? E dove eravate?

Già! Amici vero? E dove eravate quando lacrime solcavano i nostri visi provati da stanchezza, delusione e dolore? Dove eravate quando sarebbe bastato anche un semplice “ciao come stai?” e invece c’era il deserto delle emozioni e l’eco dell’imbarazzo e della solitudine a rimbombare ad ogni urlo che si sarebbe voluto vomitare e invece si è trattenuto dentro? Ah già! continua a leggere…

Che ne sai tu?

Nessuno giudichi, nessuno parli a vanvera e si permetta un solo commento fuori luogo. Il silenzio, il rispetto in taluni casi oltre ad essere apprezzato, è d’obbligo. Solo chi vive sulla propria pelle le vicissitudini della vita può capire realmente cosa passa nella propria testa… alle altre persone non è dato sapere i tormenti interni, i pensieri, le preoccupazioni, le continua a leggere…

Di silenzi, di grazie e cose varie…

Si inseguono, nel corso della nostra, moneti vari e diversi fra di loro… Momenti in cui i silenzi sono doverosi e pesano come macigni… silenzi che nessuna parola, anche se urlata, riescono a squarciare e a scalfire… Silenzi che sanno far male, tanto, troppo forse, ma da cui si deve uscire e riemergere, avendo combattuto proprio con quei silenzi e continua a leggere…

Perchè volevi dirmelo?

Viviamo in una società dove lo spettegolezzo, lo spiare e invidiare la vita degli altri è diventato lo sport principale di molte persone…. Bello sarebbe se ci fermassimo a chiederci se realmente ci serve sapere certe cose o meno… Socrates aveva reputazione di grande saggezza. Un giorno venne qualcuno a trovarlo e gli disse: – Sai cosa ho appena sentito continua a leggere…

Ciao! Voi come state?

Ciao! Voi come state? E’ una domanda che vorrei porre spesso a diverse persone e che mi rendo conto che non lo faccio… (e me ne scuso…) Pongo questa domanda in forma generica perchè davvero sono tante, non troppe, le persone a cui dovrei rivolgermi… In questo nutrito gruppo di persone contemplo le amicizie, le conoscenze, le persone attente all’andamento continua a leggere…

I panchinari…

…esistono in tutte le località… sia quelle maggiori che minorii.. Sono gli anziani panchinari… Ci sono particolarmente affezionato! Ogni pomeriggio, spesso d’estate, si ritrovano in un luogo ben definito, spesso una panchina o in un bar, per affrontare i problemi del giorno che spaziano dalle questioni politiche, alle donne, a ciò che avviene in casa o famiglia, il giardino o continua a leggere…

Amici di penna

“Caro amico ti scrivo, cosi mi distraggo un pò…e siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò…da quando sei partito c’è una grossa novità..l’anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non và…” Sicuramente lo riconoscete…. è l’incipit di una stupenda canzone di Lucio Dalla. Quando cantò questa canzone, la prima volta, di internet se ne parlava per scopi continua a leggere…

Arrivederci….

…e dopo l’abbraccio, dirti “buon viaggio”, e farlo con un nodo alla gola e lasciarti andare via senza dirti in fondo tutto quello che vorrei ma non saprei erpimere! Abbiamo condiviso momenti belli, risate spensierate e momenti tristi, grigi quando non neri… Lacrime amare versate e la coscienza di dover essere superiori agli eventi, a quanto la vita talvolta bastardamente continua a leggere…

Gressoneyonline.it

Mi dispiace seriamente apprendere, da un post scritto dal suo proprietario, che il portale Gressoneyonline.it cessa di esistere, per come era stato concepito dal suo autore… Nel 1997 se ne era parlato insieme anche in una bella intervista che potete sentire riportata nel riquadro qui sotto… (scusate se l’audio non è dei migliori ed è datato…) Il ragazzo che si continua a leggere…

Ciao, come stai?

Ultimamente mi accorgo di essere distante dalle persone specie perchè queste esordiscono sempre allo stesso modo… “Ciao, come stai?” Il problema nel rispondere loro è capire se realmente sono interessate a sapere come stai o semplicemente utilizzano questo incipit in forma di cortesia per poi sottoporti i loro problemi o i loro pensieri… Che mal pensante vero? Ma come? Ci continua a leggere…

Amicizie

   Fin da piccoli/e andiamo alla ricerca di persone con cui andare in sintonia e stringere un rapporto di confidenza stretta. Sono le amicizie per sempre, quelle che a parole saranno per tutta la vita… Le prime grandi bugie (generalmente…) La vita propone variabili che spesso non sono prevedibili e/o calcolabili… Fattori come la lontananza, percorsi di vita diversi, scelte continua a leggere…

Lei e la sua complessità…

I giorni si inseguivano…Sembravano tutti uguali e senza alcuna differenza sostanziale ma così non era…. Era la sua mutazione nascosta ciò che più la colpiva e più la consumava, e lei non ne sapeva di nulla perchè non era stata in grado di accorgersene…ed il tempo passava inflessibile, insensibile e irreprensibile.. una clessidra la vita, in cui, giorno dopo giorno, continua a leggere…

Fine settimana

Fine settimana intenso e ricco di gradevoli sorprese… E’ bello scoprire il piacere di stare con le persone e con delle belle persone. Fa bene al cuore e riscalda, come se ce ne fosse bisogno, i cuori. La bellezza del poter stare in semplicità, il piacere di trovarsi per poter parlare serenamente e apertamente di tutto un po’… Tornare indietro continua a leggere…

Tu quoque…

Tu quoque, Brute, fili mi! (“Anche tu, Bruto, figlio mio!”) Oggi utilizzata nel significato originario di amara sorpresa per la fiducia mal riposta nello scoprire il tradimento di ideali e impegni solenni, o il venir meno a vincoli di riconoscenza, amicizia e parentela, oppure semplici comportamenti scorretti in persone ritenute fino ad allora immuni a tali comportamenti. Mai frase fu continua a leggere…