#madeinvda 2019

#madeinvda adesso tutti/tutte parlano e sparlano quando prima tutto si taceva per mille perché, per mille come, ma, se, però o chissà ancora per quale motivo… Legittimati/e dalla presenza di inchieste e non per senso civico o del comune pudore o per rispetto, e non degli accordi, ma del compito di rappresentare tutti, non solo chi li ha scelti, ma continua a leggere…

Miei cari puristi…

Non è la prima volta che mi capita di avere animate, ma pur sempre rispettose, discussioni, con puristi della lingua italiana… In primis mi si rimprovera di utilizzare in maniera smodata ed esagerata i tre puntini di sospensione… (appunto) Per me, se provate a leggere quanto provo a scrivere, hanno valore di pausa allungata, volutamente allungata, come se quanto scritto continua a leggere…

Ti leggo e ti scrivo :) [Grazie]

Buonasera Marco, lo leggo il tuo blog, quasi tutti i giorni.Mi piace quello che leggo, e ti faccio i complimenti. Hai fatto una domanda sulla tema di morte o vita, quando cominceremo a parlare con i giovani? Mi e venuto spontaneo dirti, questi giovani chi li ha educati, o fatti, di reagire in maniera così negativa davanti alla depressione di continua a leggere…

Vita o morte?

Dico…stiamo scherzando vero? No! Assolutamente no, sfortunatamente è tutto reale, maledettamente vero. Alla domanda posta sul social network Instagram, da parte di una sedicenne,  “E’ molto importante. Aiutami a scegliere D/L” dove D/L stava per Morte/Vita, l’esito della risposta è risultata fatale per la giovane. Il 69% degli intervistati avrebbe scelto ‘D’, spingendo così la giovane a farla finita. La continua a leggere…

Tu che (s)parli, di me che ne sai?

Tenere a freno la lingua è buona cosa, specie in questi ultimi periodi, dove la gente ama trascendere in commenti senza fondamento, senza senso e senza logica alcuna se non quella di seguire la moda degli haters. Ogni persona che bazzica sui social ha a che fare con commenti campati per aria da persone che latitano, sono inesistenti o poco continua a leggere…

Cuore duro

Passano gli anni, eppure ci sono cose che faccio fatica a portare in soffitta… Ricordi che fanno male, tanto e di cui non riesco a disfarmi… Forse vorrei poterlo fare, essere abbastanza “grande” per riuscire in questa cosa… invece mi accorgo di non esserne capace… E’ ancora troppo forte il risentimenti, perchè di questo si tratta, nei confronti di coloro continua a leggere…

Quelle parole che uccidono…

Ci sono parole bellissime, che sanno farci stare bene dentro, che ci fanno sentire amati, rispettati, desiderati, considerati e facenti parte di questa pazza società… Esistono parole che sanno far male più di coltelli fendenti, parole dette e non pronunciate ma mal sibilate o sussurrate… Commenti, pettegolezzi, risatine… sono l’anticamera di qualcosa di tremendo anche se non sembra… “Era solo continua a leggere…

Perchè volevi dirmelo?

Viviamo in una società dove lo spettegolezzo, lo spiare e invidiare la vita degli altri è diventato lo sport principale di molte persone…. Bello sarebbe se ci fermassimo a chiederci se realmente ci serve sapere certe cose o meno… Socrates aveva reputazione di grande saggezza. Un giorno venne qualcuno a trovarlo e gli disse: – Sai cosa ho appena sentito continua a leggere…

Tatuaggi…

Ritorno sul tema tatuaggi… Un pò di tempo fa avevo chiesto in rete a chi avesse dei tatuaggi, di parlarmene, di farmi capire la storia, il significato, i motivi dell’essere tatuati. Come già detto in passato, sono particolarmente incuriosito e attratto da questo particolare universo, dal mondo dei tatuaggi, dei tatuatori, delle storie che ci sono dietro a ogni centimetro continua a leggere…

e regalarti un fiore…

Vorrei regalarti un fiore, un attimo di spensieratezza in un mondo che ci vuole sempre attenti…. …attenti a ciò che ci circonda, alle mode, alla gente che conosciamo, che frequentiamo, ai social, a ciò che ci viene detto, a quanto viene vissuto dalle altre persone, al mondo che ci ospita, alla moda e le sue mode, ai sorrisi di circostanza continua a leggere…

Manca l’Italia e all’Italia…

Sono sempre stato particolarmente attratto dalle storie di coloro che hanno avuto indubbio coraggio di lasciare tutto e andarsene dal nostro Paese per cercare opportunità diverse all’estero… Come in altre situazioni, curioso come non mai, ho provato a chiedere a una bella e nutrita comunità internet, cosa mancasse loro dell’Italia e cosa, secondo loro e avendone una visione dall’estero, manca continua a leggere…

Caro/a amico/a ti dico…

Nell’epoca in cui sono tante le amicizie o pseudo tali che ci legano fra i vari social si rischia di perdere le amicizie reali… Lo dico facendo un esame di coscienza e nel vedere un elenco di persone che cresce (e sia chiaro mi fa piacere) e la riscoperta di persone di cui non avevo notizie da anni… La bellezza continua a leggere…

Pagliuzze e travi…

Viviamo in una società dove siamo sempre più propensi a guardare ciò che fanno gli altri… E’ più facile guardare i difetti degli altri che farsi una buona dose di fatti propri… specie se poi ci si concentra sui difetti, su errori e non solo… Anche in questo caso i social hanno un ruolo decisamente importante… Non solo per coloro continua a leggere…