“Chi scassa!” (ai tempi del coronavirus)

Vi invito a leggere fino in fondo (se ci riuscite) questo post…(per favore…) e a commentarlo con un vostro pensiero… Grazie di cuore! Inizio a scrivere che sono le 23.30 Un’altro giorno è pronto a finire e andarsene alle spalle. Un’altra pagina di questa strana storia di cui siamo, sono testimone. Ho preso la decisione, da domani, di rispondere al continua a leggere…

La bellezza del buongiorno…

Per quanto possa sembrare scontato e banale… il buongiorno è sempre gradito e una buona pratica… Bello sentirselo dire, specie se accompagnato da un sorriso, magari a denti stretti a seconda dell’ora in cui ce lo si scambia… E’ una di quelle abitudini di cui non riesco a fare a meno… In realtà il buongiorno, da buon orso quale sono, continua a leggere…

13 maggio 2019 – Caro diario

Giornata pregna quella di ieri. Sai di quelle giornate che iniziano già di corsa appena apri gli occhi? Ecco di quel tipo! Sono quelle giornate che quando arrivi a casa, dopo aver preso coscienza di aver staccato la spina, crolli inevitabilmente da qualche parte come se non ci fosse un domani… In realtà nulla al di fuori dal normale se continua a leggere…

1 maggio 2019 – Caro diario…

Già… Anni fa, forse come molte altre persone, scrivevo così in fogli di carta… in diario destinati a perdersi nel tempo o negli eventi della vita… Il blog alla fine non è altro che un diario… Ci scrivo per me in modo terapeutico ciò che provo e che penso, nella speranza di scoprire che in fondo non sono l’unico ad continua a leggere…

Nuova veste….

Ciclicamente, nel tempo a disposizione, cerco di rendere più fruibile e comodo alla visita il blog e il sito. Questa versione permette, finalmente, una lettura più agevole e gradevole. Include i podcast, novità di questo anno, e altri piccoli e grandi accorgimenti adottati per rendere più bello il sito. Navigabile sia da cellulare, che da pc o tablet, permette l’accesso continua a leggere…

Piccole soddisfazioni…

Da anni cerco di coltivare questo piccolo spazio personale come una vera e propria casa… Mi piace pensarlo così! Una specie di casa in cui poter ospitare con piacere amici e conoscenti. Condividere con loro emozioni, sfoghi, ricordi, pensieri, riflessioni, scorci di vita e spaccati di quotidianità varia, talvolta combattuta… Spesso mi chiedo quali temi sia giusto trattare. Spesso diventa continua a leggere…

Io sono qui

Io sono qui. Con le mie contraddizioni, con i miei pensieri, le mie riflessioni, paure, idee, commenti, critiche, parole… Tante parole che formano pagine sconclusionate di una vita vissuta, provata in prima persona… Io sono qui. Lo sono per chi ha piacere di seguirmi, per chi è curioso di conoscermi nel farlo, per chi semplicemente ama sbirciare la vita altrui… continua a leggere…

La famiglia Guareschi

Ecco un libro che mi sento assolutamente di consigliare, specie se volete dedicarvi a delle ore di sana lettura e sopratutto corroborante… Attraverso le storie della sua famiglia, Giovannino Guareschi ha dato voce alle esperienze di tutti i giorni delle famiglie italiane. «Incominciamo come una favola» disse la Pasionaria. «C’erano una volta un bambino e una bambina che vivevano coi continua a leggere…

#Sanremo2016 – Serata finale

E finalmente l’ultima serata di SanRemo. Questo post è frutto della rilettura dei  vari tweeet della serata. Nella ricerca delle canzoni e dei video ho scoperto che manca il video originale di Morgan e dei Blue Vertigo. Si inizia con il vincitore della categoria giovani che ripropone in apertura la sua Amen. Segue il collegamento con il gruppo vincitore della continua a leggere…

Prime luci del mattino…

Sono le prime luci del mattino.. Sono quelle che trasmettono vibrazioni, diverse tonalità di emozioni… Sanno incidere nell’umore e far vivere la giornata in modo migliore… Regalano un sorriso, scaldano con i primi raggi il tuo viso… Sono le prime luci del mattino… Immagini di cui l’anima non può fare a meno… Fotografie con cui l’animo si sveglia sereno… I continua a leggere…

Cicatrici

Fanno parte di noi. Sono il segno tangibile del nostro vissuto. Spesso cerchiamo di fare di tutto per cancellarle, altre volte invece possono essere vissute come un vanto, come una forma di segno di vittoria (specie se ci ricordano vittorie importanti su cose decisamente sgradevoli…) altre volte sono semplicemente dei segni che il tempo non cancella, che la memoria fatica continua a leggere…

Il muro e la pallavolo…

Una storia che parte dall’Inghilterra, dal quotidiano britannico The Independent e ambientata al confine tra Messico e Stati Uniti. Storia di uno sport – la pallavolo – che in questo caso diventa strumento di unione e condivisione tra popoli.C’è un punto, infatti, in cui la barriera di separazione tra Stati Uniti e Messico si trasforma in una rete da volleyball, dando continua a leggere…