Don Camillo stà bene dove stà… (mica tanto…)

Era la notte più attesa dai piccini. Quella del Santo Natale. Nella Bassa, una insolita nebbiolina si infittiva sempre più, specie nei pressi della chiesa. Nonostante la timida presenza delle luci, era diventato impossibile riconoscere le sagome delle persone, proprio per via di questa presenza fitta quanto molesta… Dalla stazione alla Chiesa, il tratto era abbastanza breve… La Messa era continua a leggere…

Brescello

Prima di rientrare verso casa, già dalla partenza, ci eravamo prefissati di andare a visitare, essendo quasi di strada sulla via del ritorno, il paesino di Brescello. Brescello e quel paesino della bassa, dove il Sole picchia duro sulle teste, i bar sono sempre popolati, la piazza a mezzogiorno è semi deserta e, a parte alcuni ricordi tangibili delle varie continua a leggere…

Don Camillo e Peppone (made in VDA)

  Certo che c’è da rflettere e parecchio… Già negli anni ’50, dopo essere stato inernato e incarcerato, la geniale mente di Giovannino Guareschi, ci aveva regalato uno spaccato d’Italia sempre così attuale e ricorsivo… In questo caso mi riferisco alla creazione, la caratterizzazione di due personaggi come Don Camillo e Peppone… Pensate alla trama che si ripete di episodio continua a leggere…