Licenze grammaticali… (made in Vda)

In Valle d’Aosta se ambisci a un posto di lavoro di rispetto, occorre che tu ti sottoponga ad un esame che contempla la conoscenza della lingua francese, dimostrata sia in forma scritta che verbale. Recentemente una polemica ha interessato anche la classe medica che si è dovuta adeguare, con logiche continua a leggere…

Miei cari puristi…

Non è la prima volta che mi capita di avere animate, ma pur sempre rispettose, discussioni, con puristi della lingua italiana… In primis mi si rimprovera di utilizzare in maniera smodata ed esagerata i tre puntini di sospensione… (appunto) Per me, se provate a leggere quanto provo a scrivere, hanno continua a leggere…

Cuore duro

Passano gli anni, eppure ci sono cose che faccio fatica a portare in soffitta… Ricordi che fanno male, tanto e di cui non riesco a disfarmi… Forse vorrei poterlo fare, essere abbastanza “grande” per riuscire in questa cosa… invece mi accorgo di non esserne capace… E’ ancora troppo forte il continua a leggere…

NO PANIC-o

NO PANIC è questo lo slogan scelto per accompagnare i 500.000 studenti che con oggi inaugurano il primo giorno d’estate affrontando la prima delle varie prove previste per la maturità. No panic-o al Ministero nel leggere “traccie” nel titolo che presentava le prove scritte (facendo naturalmente chiedere a chi capitava continua a leggere…

Pagliuzze e travi…

Viviamo in una società dove siamo sempre più propensi a guardare ciò che fanno gli altri… E’ più facile guardare i difetti degli altri che farsi una buona dose di fatti propri… specie se poi ci si concentra sui difetti, su errori e non solo… Anche in questo caso i continua a leggere…

L’importante è capirsi (no?)

Io spesso inverto le lettere nelle parole e il guaio e che non sempre me ne accorgo.Questo avviene specie quando scrivo e tendo a farlo velocemente sulla tastiera. E’ imbarazzante e allo stesso modo la cosa mette anche a disagio in quanto, quando te ne accorgi o te lo fanno continua a leggere…

Nessuno è perfetto (ridiamoci sopra…)

Nel mondo nessuno è perfetto… E’ tanto bello, quanto raro, vedere che in una epoca in cui tutti millantano e sbandierano la perfezione, la riduzione degli errori a percentuali minime e poco credibili, vi sono persone che conoscono bene e sanno soppesare in maniera adeguata il peso della parola umiltà. continua a leggere…

Chiedo scusa a Dio…

… e lo faccio perchè ho scoperto che, molto probabilmente, non sono un buon cristiano come i “canoni” della Chiesa detta. Se prima ne avevo semplicemente dei dubbi, ora ne ho la certezza! Ammetto di essere presuntuoso, egoista, e poco praticante… Si perchè resto dell’idea che a poco serva essere continua a leggere…

Puttana

Strano come titolo vero? Eppure fà ancor più male sentirselo dire, e la cosa è amplificata, specie se si appartiene alle persone sensibili. Apparentemente è una semplice parola, magari insignificante… Lo può essere per chi non comprende o conosce la nostra lingua o non ne conosce coscientemente il significato… Assume continua a leggere…

Scaduto come (o peggio del) lo yogurt…

Con il tempo le persone inacidiscono come lo yogurt andato a male… Persino i fermenti lattici vivi scappano… (I miei poi…) Questa sera, mentre aspettavo il bus per rientrare a casa, mi sono imbattuto in una riflessione tanto banale quanto pesante. Osservavo ragazzi che serenamente scherzavano fra di loro e continua a leggere…

Bonsai

Sono trascorsi 70 anni da quando l’uomo, pur di non perdere una guerra, ha deciso di perdere l’umanità…. Hiroshima nè è un esempio lampante nella storia… L’uomo per fare paura ai suoi simili ha accettato di farsi paura a se stesso con la più atroce delle armi allora conosciute e continua a leggere…

Senza peli sulla lingua

 È questa la settimana decisiva… Molti paiono di ritorno da una nota azienda di Alba… (sapete quella bella e famosa azienda di crema spalmabile conosciuta in tutto il mondo…) ultimamente vedo tante lingue che hanno quel certo colore strano…. E come nei cartoni animati… Vi ricordate Pollon? “Sembra talco ma continua a leggere…

Nuda piuttosto che impellicciata..

Segnalo una interessante e coraggiosa iniziativa. “Sii a tuo agio con la tua pelle e lascia che gli animali si tengano la loro”. È questo il messaggio lanciato della cantante “ribelle” Pink, che ha accettato di posare nuda per una campagna a favore dei diritti degli animali. Lo scatto, che continua a leggere…