Don Camillo stà bene dove stà… (mica tanto…)

Era la notte più attesa dai piccini. Quella del Santo Natale. Nella Bassa, una insolita nebbiolina si infittiva sempre più, specie nei pressi della chiesa. Nonostante la timida presenza delle luci, era diventato impossibile riconoscere le sagome delle persone, proprio per via di questa presenza fitta quanto molesta… Dalla stazione alla Chiesa, il tratto era abbastanza breve… La Messa era continua a leggere…

Seconda stella a destra….

Seconda stella a destraquesto è il camminoe poi dritto, fino al mattinopoi la strada la trovi da teporta all’isola che non c’è.Forse questo ti sembrerà stranoma la ragioneti ha un po’ preso la manoed ora sei quasi convinto chenon può esistere un’isola che non c’è E a pensarci, che pazziaè una favola, è solo fantasiae chi è saggio, chi è continua a leggere…

Favola di Natale…

Care persone che leggete questo blog e mi seguite…. GRAZIE! Vorrei farvi un regalo, perchè tale è e resterà nel tempo! Vi andrebbe di rileggere o leggere la favola del Natale (GRATIS) ? Quest’anno la tradizionale favola del Natale non riesco a comporla come vorrei… vuoi per il tempo, vuoi per i pensieri e le tante cose che non si continua a leggere…

La buca abbandonata….

Sono diversi giorni che non scrivo… Non so se scusarmi o meno con chi mi segue… Alcune persone saranno felici di questo mio prolungato silenzio, altre forse meno… Per queste torno a sottoporvi i miei elaborati… No sarò in grado, per mille motivi, come lo scorso anno ad accompagnarvi al Natale e alle festività con contenuti freschi tutti i giorni continua a leggere…

Finalmente è Natale!

La favola del #Natale al completo… Vi invito a leggerla fino in fondo perchè, potrei sbagliarmi, ma ne vale la pena…. poi ditemi voi (se vi va)… Meno di un mese al Natale e il bimbo aveva deciso di comportarsi bene… Un discolo, vivace, vivo…! Una vivacità contagiosa… Quello spirito per cui quando combinava qualche marachella riusciva sempre a superare continua a leggere…

Aspettando il Natale [16]

Brrrr…. Il freddo attanagliava un pò tutto l’ambiente circostante… Le pigne, cadute a terra, erano vestite di un bianco velo… A terra, accovacciata, c’era una signora anziana con un cartello, con uno sguardo apparentemente dolce e con pochi cenci strappati addosso…. Tremava vistosamente, eppure, a ogni passaggio di piedi, senza nemmeno sollevare lo sguardo, ripeteva la sua cantilena terminandola con un continua a leggere…

Aspettando il Natale [04]

“Quel pomeriggio di novembre si era deciso che con tutta la famiglia si sarebbe andati a fare delle compere al centro commerciale più vicino… Era ancora presto… La neve un sogno lontano… eppure, nonostante fuori il Sole splendesse con temperature miti, all’interno del supermercato, si poteva pregustare quell’aria di preparativi che spingeva ancor più quel desiderio di feste e di continua a leggere…

Aspettando il Natale [02]

“Nel periodo di punizione, il fanciullo aveva pensato alle mille e mille cose che il periodo festivo che di qui a un mese sarebbe arrivato, avrebbe portato con sè… Tante leccornie a tavola, la possibilità di vedere persone lontane, innumerevoli ore da dedicare ai giochi nuovi, pomeriggi all’aperto a giocare con la neve, pomeriggi davanti a tazze fumanti, le visite continua a leggere…