Io mi fido di te! Mi abbracci?

“Io mi fido di te! Mi abbracci?” Come si fa a resistere a questo invito? Difficile, specie in un mondo, il nostro, che consuma tutto di fretta, con l’urgenza di voler recuperare del tempo per poi perderlo inesorabilmente dietro a cose di poco conto… Ecco che approda anche da noi continua a leggere…

Accompagnami, ma non troppo…

“Mi accompagneresti a scuola? SI però mi raccomando non davanti all’ingresso altrimenti poi mi prendono in giro…” E’ così che ogni mattina mi imbatto in nonni, genitori e auto che nei paraggi delle varie istituzioni scolastiche… Si mettono a lato, scaricano zaini e cartelle varie… Un bacio, una carezza, un continua a leggere…

Piccoli commercianti resistono…

Oggi il pensiero va rivolto ai piccoli commercianti… avete presente quelle piccole realtà di nicchia, presente specie nei paesi come nelle grandi città? Quei commercianti che ti salutano sempre quando entri e quando esci, che ti servono con piacere (perchè sanno che sei importante per loro e non un semplice continua a leggere…

13 versi per vivere

1. Ti amo non per chi sei, ma… per chi sono io quando sto con te. Nessuna persona merita le tue lacrime, e chi le merita non ti farà piangere. Solo perché qualcuno non ti ama come vorresti, non significa che non ti ami con tutto il suo essere. Un continua a leggere…

In Italia? Calcio!

Non stupiamoci di come vanno le cose nel nostro Paese… Mentre in America le principali parole cercate sul web in questi giorni riguardano il prossimo appuntamento elettorale, da noi in Italia (fonte Google Trends) si va alla ricerca di notizie (da giorni non solo da oggi) legate al mondo del continua a leggere…

Ciao mamma, io esco!

…ultime parole dell’ennesimo litigio…Le ho detto che non ho piacere che esca vestita così, specie il sabato sera per poi andare in discoteca.. A suo padre non dice nulla per paura che la sgridi e non la faccia uscire… a me lo dice ma non sono d’accordo… così si veste continua a leggere…

Tu quoque…

Tu quoque, Brute, fili mi! (“Anche tu, Bruto, figlio mio!”) Oggi utilizzata nel significato originario di amara sorpresa per la fiducia mal riposta nello scoprire il tradimento di ideali e impegni solenni, o il venir meno a vincoli di riconoscenza, amicizia e parentela, oppure semplici comportamenti scorretti in persone ritenute continua a leggere…

Canta che ci…

Quando l’ho visto per la prima volta ho sperato che fosse un’altra trovata geniale di Maurizio Crozza… ma così non era. Noi siamo rappresentati da gente così! Senatori della Repubblica che dichiaratamente ce la cantano, se le suonano, e apertamente si confessano (e fanno pure successo!) Canta che ci passa continua a leggere…