Bei tempi…

Appartengo alla generazione che si divertiva con poco, e già si può ritenere fortunata, perchè quel poco era all’epoca tanto rispetto altre generazioni. Pezzi di legno diventavano pareti per strade, costruzioni particolari o muri da abbattere con le biglie. Una macchinina in metallo piccolina, se rossa, diventava il Generale Lee e faceva mille e mille peripezie… La bicicletta era un continua a leggere…

#GiocAosta 2017 – Semplicemente Grazie!

Finita l’esperienza bellissima di #GiocAosta, arrivati a casa, una buona tazza di caffè serve per selezionare e continuare 😉 si selezionano e ordinano le foto di oggi, ultimo giorno. Credetemi… sono davvero tanti, tantissimi grazie che dovrei dire… provo a dirne alcuni e se mi dimentico qualcosa o qualcuno perdonatemi… Grazie all’organizzazione e a Davide Jaccod per avermi accettato in questa fantastica avventura, grazie alla continua a leggere…

Celtica 2017

Celtica 2017. Terminata ieri sera con una partecipazione di gente stupenda e con tante e variegate anime e personaggi che si sono incontrati e rivisti nella bella località posta nella vallata della Val Veny. Il bosco del Peuterey ha ospitato druidi, capi clan, folletti, follette, dame, cavallieri, suonatori, rievocatori, artisti di ogni tipo e luogo… il tutto sotto la tradizione celtica continua a leggere…

Italica indignazione…

Scusatemi.. andrò contro corrente e mi farò anche odiare ma poco importa… rientra nelle mie caratteristiche… TUTTI/TUTTE a INDIGNARSI perchè hanno dato fuoco alle palme in centro a Millano! (Grandi! Siete davvero grandi! E in fondo avete ragione….) A voi rivolgo una domanda… Riuscite a essere egualmente indignati a livello proporzionale quando bruciano ettari di foresta amazzonica? O semplicemente perchè continua a leggere…

Aspettando il Natale [09]

  Oggi pomeriggio io e mamma facciamo l’albero di Natale che è gigante e ci vuole tanta fatica. Prima dobbiamo mettere la base, poi i rami appuntiti, dopo le luci, le palline e infine mettiamo le ghirlande! E’ il mio mese preferito dicembre perchè ci sono i regali. Il foglio proseguiva nel secondo foglio, in cui vi era scritto :  continua a leggere…

Aspettando il Natale [08]

Gli scatoloni erano ben impilati al lato della stanza. Su ogni uno di loro era scarabocchiato qualcosa… In uno vi era scritto “decorazioni”, un’altro recitava “palline”, un terzo “statuine” e via discorrendo… Nel cercare di riordinarli, quasi timidamente, fece la sua comparsa una busta sgualcita che sapeva di vecchio… L’intestazione vedeva la scritta “a Babbo Natale” ma dietro mancava il continua a leggere…

Fa male, ma è di Stato…

…allora si può e tutto è permesso!!! Ma la coerenza dove sta? Viene soffocata in nome del Dio denaro a discapito del buonsenso e della salute… e poco importa il risultato finale…ciò che importa è il risultato. Non quello matematico ma quello meramente economico! Indubbiamente, in questo, lo Stato c’è! Notate bene. Vi dirà sempre e comunque come deve fare, continua a leggere…

Gioca che ti passa…

Proprio così! Gioca che ti passa! Si potrebbe dire così per invitare le persone (numerosissime) a partecipare all’ultima giornata (per questo anno) in Piazza E. Chanoux, a giocare apertamente, liberamente, in compagnia, all’aperto, in piazza ad Aosta. Una gradevolissima scoperta personale per me, per la giornata di ieri… Entrati per curiosità, ci siamo lasciati trasportare dal piacere di giocare, da continua a leggere…

È arrivato il Presidente…

31 gennaio 2015. Ecco il 12simo Presidente della Repubblica, Sergio Mattatella. In realtà è stato eletto ma ancora non è realmente Presidente che tanto se ne sente parlare. A dirla tutta, solo dopo il giuramento, previsto per il prossimo 3 febbraio, potrà dirsi a tutti gli effetti Presidente di tutti gli italiani. Da subito il desiderio, forzato dei media, è continua a leggere…