13 maggio 2019 – Caro diario

Giornata pregna quella di ieri. Sai di quelle giornate che iniziano già di corsa appena apri gli occhi? Ecco di quel tipo! Sono quelle giornate che quando arrivi a casa, dopo aver preso coscienza di aver staccato la spina, crolli inevitabilmente da qualche parte come se non ci fosse un continua a leggere…

Come ti è andata oggi?

“Ciao! Oggi com’è andata?” Credo sarà questa la frase del giorno. Solitamente la si pronuncia quando si arriva a casa o arrivano a casa persone a noi care e di cui ci interessiamo per capire non solo il loro umore, ma davvero come hanno affrontato le vicissitudini della giornata. Quando si continua a leggere…

La forza di quel sorriso…

Sfidava il mondo intero e lo faceva ogni giorno.. La sveglia suonava e la mano destra sapeva già nel dormiveglia dove andare a zittire quel fastidioso rumore che martellava la testa ancora assopita e trattenuta dal potente Morfeo… Sapeva che sarebbe stata una lunga giornata, una delle tante, pescata a continua a leggere…

La giornata della felicità

Ieri era la giornata della felicità… Indubbiamente per molte persone non lo è stata, per altre è passata in maniera indifferente come tante altre giornate. A me è tornata in mente una filastrocca che potrebbe essere di supporto specie in quelle giornate grigie in cui l’umore e i fattori esterni continua a leggere…

Contagiosa

A volte basta veramente poco per iniziare bene una giornata… Stavo recandomi a lavoro e mi sono imbattuto in un gesto gentile. E’ scontato che questo aiuti a iniziare in maniera bella una nuova giornata. A volte basta realmente poco e spesso non ci facciamo caso! Andando a prendere il continua a leggere…

Riflessioni di Donna per donne (non solo l’8 marzo…)

Riporto, con estremo piacere, quanto scritto da una Amica in occasione dell’8 marzo. Trovo che sia una riflessione che merita essere letta con la dovuta attenzione e profondità. Grazie a Gloriana per averla condivisa in un noto social… “Oggi mi rivolgo di più alla nostra “metà del cielo”. E’ una continua a leggere…

Tu chiamale se vuoi …mestruazioni

Siamo nel 2015 e leggere notizie come questa che vengono riportate dall huffingtonpost non possono che far pensare che viviamo in un Mondo davvero strano… Scrive il giornale in un articolo di cui estrapolo i passaggi più salienti: In occasione della giornata per l’igiene mestruale, la charity britannica WaterAid, impegnata ad assicurare continua a leggere…

Il buongiorno si vive dal mattino

Apro una discussione dedicata (visto che negli ultimi post ci si è dedicati alla questione bacchettoni e non solo…) al piacere e a una sua parte intima… Stamane nel leggere la versione on-line dell’huffingtonpost.it ho letto fra i vari articoli anche questo di cui vi propongo degli estratti. Se siete pronti continua a leggere…

Oggi no….

Capitano. Così all’improvviso. Sono le giornate no. Quelle in cui fatichi a soffocare le lacrime e non sai perchè… Capitano. Basta poco. Una parola colta male, l’essere particolarmente sensibili o comunque sentirsi (anche sbagliando) tirati/e in causa e quindi parte subito quel senso di magone…. Ed è interno, è come continua a leggere…