Agli albori di internet…

Quarantanove anni fa, oggi, era un mercoledì. Esattamente mercoledì 29 ottobre 1969. Grazie all’idea geniale di uno studente, tal Charley Kline prende vita il primitivo  collegamento remoto tra due computer. Erano le 22,30, quando quello studente effettuò il primo collegamento remoto tra due computer, fra l’università della California e lo Stanford continua a leggere…

Politicamente (e psicologicamente) s-corretto….

Siamo nel 2018… Ci tengo a precisarlo per quanto vi scriverò nelle prossime righe… Mentre il mondo ci innonda di tutto e di più, senza filtri particolari, senza troppi veli e censure, ecco che ci ostiniamo a cercare di far osservare delle regole che vengono facilmente aggirate… Non perchè queste continua a leggere…

Considerazioni e polemiche terrestri…

Quando una vita viene strappata dal suo normale ciclo in maniera violenta ci vuole rispetto e silenzio, perché non c’è polemica alcuna, non c’è alcuna giustizia (specie quella terrena che è tremendamente lunga, ancor più con certe persone…) che sia in grado di placare il dolore e le lacrime che continua a leggere…

Che il futuro sia con te…..

Sono confuso. Riflettevo su alcuni aspetti di questo percorso sin qui fatto… Da bambino, specie quando ci si arrabbia, si è soliti dire… “quando sarò grande….” E’ una sorta di prefisso a tutte quelle frasi dettate principalmente dall’incoscienza, dal desiderio di crescere più velocemente di quanto normalmente avviene… un pò continua a leggere…

Ma che ne sapete voi di musica?

Domanda più che lecita… Ma che ne sapete voi della musica? La domanda è rivolta ai giovani che ascoltano un pò di tutto… Si passa dalle sconosciute sonorità asiatiche, ai talenti a scadenza dei talent show, ai gruppi che durano quanto una candela… Noi che vediamo spegnersi con il tempo continua a leggere…

#fertilityday (il ritorno…)

… a voler pensar male viene da chiedersi:” e se tutto fosse stato fatto per farsi della gratuita pubblicità?” Pensateci bene un attimo… Chi di voi sapeva dell’esistenza di questa iniziativa? Credo ben pochi se non i soli addetti ai lavori e/o persone interessate… Non si era preoccupato nessuno/a di continua a leggere…

#fertilityday vs #life

….è come dire: “giovani italiani… ci mancano nuovi e giovani contribuenti… Sapete, l’andamento demografico di questi anni ci vede irrimediabilmente al ribasso… Questo non vuol dire che non vi divertiate anzi! Proprio in questi giorni campeggia sulle varie televisioni lo spot che vi invita a utilizzare il preservativo se sapete continua a leggere…

I vecchi

I vecchi sono i giovani di un tempo. I vecchi sono la nostra memoria storica. I vecchi sono una canzone di Claudio Baglioni. I vecchi sono dei bambini con la pelle grinzosa. I vecchi sono testimoni del passaggio del tempo. I vecchi non sempre sono tutti saggi. I vecchi sono continua a leggere…

Tattuaggi.ati

“Tattow”. Una storpiatura dell’onomatopea del rumore del legno picchiettato sull’ago per bucare la pelle. Così riportava sul suo taccuino di viaggio il Capitano inglese James Cook, primo europeo approdato a Tahiti nel 1769. Nonostante siano trascorsi oltre quattro secoli, sull’arte dell’incidere la pelle con l’inchiostro, si può dire tutto meno che abbia continua a leggere…

Prova a pensarci…

Già! Prova a pensarci… Quante volte è capitato anche a te di fermarti davanti a una zona in cui pubblicano le epigrafi e ti sei soffermato/a a leggere, a sbirciare fra le righe…. Le possibilità sono sempre due: 1) andare via con la leggerezza di non aver visto e riconosciuto continua a leggere…

Spectrum

Un pò di leggerezza oggi ci vuole. Ne sento il bisogno, ne ho la necessità. Confesso così un amore impossibile. Reputo artisti coloro che riescono a realizzare delle vere e proprie opere utilizzando musica, tecnologia e grafica visiva a questo livello. Trovo sublime il risultato, specie se abbinato a suoni continua a leggere…

Skateboard e commenti…

Onorato di cotanta riflessione, ricevo e rendo pubblico, con grande piacere, un commento arrivato, sul quale magari soffermarsi… Solitamente non lo faccio ma essendo un commento “ricco” di spunti di riflessione e articolato lo sottopongo alla vostra attenzione… Ciao Marco. Ho letto il tuo scritto!… cosa dire… è vero!… quando continua a leggere…