Ti ho detto GRAZIE oggi?

Perchè se non lo avessi fatto, devo correre ai riparli e dirti GRAZIE! Dirti grazie per tutti quei piccoli gesti che fai ogni giorno, per le parole dette e quelle tralasciate, per i mille e mille pensieri che si radicano nelle nostre teste modello savana e in cui dobbiamo riuscire a passare attraverso… Dirti grazie per esserci nonostante tutto… perchè continua a leggere…

Il caffè del mattino

Il profumo del caffè del mattino, specie nelle mattinate uggiose e umide d’autunno e di inverno, è un vero toccasana, non solo per l’umore ma per la vita! Quando fatichi a uscire dal calduccio del letto, quando sai che ti aspetta una giornata impegnativa, quando la notte non ha portato consigli ma incubi, quando la cena è stata pesante, quando continua a leggere…

26 gradi, settembre

Fra un paio di settimane non sarà più così… La spiaggia, anche quella pubblica, non sentirà più i bimbi gridare felici, i genitori cercare di chiamarli ricordando loro che la nonna ha preparato le lasagne, essendo domenica, e che il nonno minaccia di mangiarle tutte lui… Le bimbe, attente ai loro costumi, non passeranno più con i loro secchielli pieni continua a leggere…

Grato alla vita…

Ho scoperto nuovamente di essere ampiamente grato alla vita! Sto imparando a ringraziare appena apro gli occhi al mattino per per quanto mi offrono al mio risveglio, ringrazio Madre Terra per la natura meravigliosa che è perfetta e che mi circonda, ringrazio i miei angeli e le mie guide che non mi lasciano mai solo facendomi vivere ogni giorno le continua a leggere…

Grazie agli invisibili….

Gli invisibili sono tutte quelle persone che sono importantissime e nessuno conosce o apprezza perché, nella maggior parte dei casi, non ne conosce l’esistenza sino a quando non glielo si fa notare. Pensate quando andate a mangiare in un locale. Si fa affidamento al cameriere che vi serve, al proprietario ma difficilmente avrete a che fare con il personale di continua a leggere…

Di silenzi, di grazie e cose varie…

Si inseguono, nel corso della nostra, moneti vari e diversi fra di loro… Momenti in cui i silenzi sono doverosi e pesano come macigni… silenzi che nessuna parola, anche se urlata, riescono a squarciare e a scalfire… Silenzi che sanno far male, tanto, troppo forse, ma da cui si deve uscire e riemergere, avendo combattuto proprio con quei silenzi e continua a leggere…

Le tue mani…

Le osservavo ieri… Le tue mani sono stanche, provate dal tempo, dall’aria fredda di questi giorni… segnate dall’implacabile scorrere degli eventi… Sono mani vissute, stanche eppure ancora forti e resistenti alle prove a cui vengono sottoposte… Non importa loro se l’acqua è fredda come un tempo, se il vento gelido ne screpola la pelle in copertura… Le vene si ingrossano continua a leggere…

Enjoy the silence

Io me lo ricordo bene l’inizio di questa canzone… Adoravo suonarla, specie di notte… Ha un inizio incredibilmente affascinante (non solo quello del video che in realtà inizia solo dalla canzone..) Mi piaceva vedere scorrere la puntina sul vinile e mi lasciavo rapire dalle note che ne scaturivano e rimanevo affascinato al pensiero di poterle diffondere nell’etere e immaginare che continua a leggere…

A chi di notte lavora…

Il conto alla rovescia è già partito… Si contano i giorni, per i bimbi le ore, che porteranno al Natale… In realtà, lo dico sapendo di farmi in qualche modo odiare, il Natale arriverà si presto, ma altrettanto presto se ne andrà, accompagnandoci velocemente, come sempre, alla fine dell’anno e poi alla classica festa dell’epifania che tutte le feste si continua a leggere…

Quante storie…

Già! Quante storie in un ospedale, in un reparto… Quante storie per mangiare… quante perché magari non c’è la tv… quante per mille e mille altri motivi…. In realtà in un ospedale se ne vedono e se ne sentono di tutti i colori… Personalmente posso dire che nell’Ospedale di Aosta ci sono tante eccellenze…come indubbiamente delle mancanze. Anzitutto ci vuole continua a leggere…

A proposito di Rocco Schiavone…

In questi giorni (e meno male che qualche cosa di diverso avviene in Valle d’Aosta….), nel centro della piccola città incastonata fra le Alpi (e non solo), si stanno effettuando le riprese dei vari episodi della fortunata serie TV che vede protagonista il personaggio di Rocco Schiavone (alias Marco Giallini)  vice questore operativo nella nostra bella Valle. Lo scorso anno, continua a leggere…

Piccoli gesti quotidiani…

…perchè anche questo è Amore! L’Amore non occorre ostentarlo ma dimostrarlo… ance con piccoli gesti! Buona giornata bella gente e come sempre… Namastè, Aleè!

Oltre le parole…

Ogni tanto sarebbe bene andare oltre le parole e oltre le apparenze delle stesse… Solitamente vengono viste come raccomandazioni, paternali, rotture di scatole… in realtà frasi come “allacciati la cintura”, “copriti”, ” dormi un pò”, “lavo io i piatti”, “quando arrivi chiamami”, “prendi il giubbino”, “sono partito/a, aspettami” e mille mille altre… non hanno certo intenzione di risultare pesanti e/o continua a leggere…

#GiocAosta 2017 – Semplicemente Grazie!

Finita l’esperienza bellissima di #GiocAosta, arrivati a casa, una buona tazza di caffè serve per selezionare e continuare 😉 si selezionano e ordinano le foto di oggi, ultimo giorno. Credetemi… sono davvero tanti, tantissimi grazie che dovrei dire… provo a dirne alcuni e se mi dimentico qualcosa o qualcuno perdonatemi… Grazie all’organizzazione e a Davide Jaccod per avermi accettato in questa fantastica avventura, grazie alla continua a leggere…

Una ciotola di sensibilità

Fa piacere, specie in questi giorni in cui il caldo picchia sopra le teste dei cittadini locali e dei tanti ospiti giunti per le vacanze, che vi siano dei commercianti che non solo nelle principali vie della città di Aosta, scelgono di offrire, sull’uscio del loro esercizio, una ciotola di acqua per quei quadrupedi che si presentano accompagnati dai propri continua a leggere…