Ancora bruciano…

Si parla di tv, di reali, di calcio, di goni cosa ma di loro ci siamo già dimenticati? Australia! Brucia… Ancora… e con gli alberi, le case, gli animali che muoiono senza riuscire a scappare da un vero e proprio inferno… muoiono. Tanto triste, tanto lontano… quel tanto da lasciarci quasi indifferenti in quanto non tocca direttamente noi, le nostre continua a leggere…

Gogna fa rima con vergogna!

Accidenti! Quanto clamore, quanto scalpore, quanta cattiveria gratuita…. La colpa siamo noi! Siamo noi che alimentiamo il mercato delle notizie pruriginose (altrimenti un TG come StudioAperto sarebbe ben diverso da com’è e finalmente ci fornirebbe informazione vera e non gossip a gogò e video tratti da Youtube [fermo restando poi di ingaggiare con il suo editore furenti Guerre Santissime per continua a leggere…

Ciao! Voi come state?

Ciao! Voi come state? E’ una domanda che vorrei porre spesso a diverse persone e che mi rendo conto che non lo faccio… (e me ne scuso…) Pongo questa domanda in forma generica perchè davvero sono tante, non troppe, le persone a cui dovrei rivolgermi… In questo nutrito gruppo di persone contemplo le amicizie, le conoscenze, le persone attente all’andamento continua a leggere…

Ignoranza senza limiti (di velocità…)!

Riporto lo sfogo postato su Facebook inerente la questione/polemica posizionamento "velo ok" sulla Strada Statale 26 nel paese di Sarre. Sono incazzato, deluso, amareggiato e mi scuso per questo sfogo, per i toni che utilizzerò e per quanto dirò… (e vi invito a leggerlo bene e più di una volta questo scritto prima di commentarlo…) Certo che in rete dilaga continua a leggere…

Vaccini vs Testamento

In queste ore due temi guadagnano l’attenzione degli italiani e non solo… Il problema dei vaccini e la discussione sul testamento biologico… Genitori che si arrogano il diritto di non vaccinare i propri figli, seguendo l’ondata di coloro che si credono informati scientificamente e di tutto punto dalla rete (nota esperta in problemi di medicina…) e gli stessi che si continua a leggere…

Ode all’informazione (al telegiornale..)

Correva l’anno 1978… Un cantautore di borgata, un tal Antonello Venditti, decide di strimpellare un’ode parodia al sistema informativo italiano… Già all’epoca il livello di informazione, che pur non contava i pregi e difetti delle più moderne tecnologie, risultava essere ampiamente influente sulla vita dell’italico pubblico… Se nel leggere il testo di questa canzone cerchiamo similitudini con gli attuali telegiornali, continua a leggere…

Inutile… quando si muore si è morti!

Sarà l’ora tarda, le mille parole e opinioni ascoltate e proposte dai vari media, siti, post e quant’altro… che ho deciso di buttare di getto alcune considerazioni s-confuse… sulla morte… che vi pregherei di leggere sino in fondo, prima di giudicare affrettatamente il mio pensiero…. (grazie). Mi scuso per l’analisi che, già lunga così, sarà stringata e forse anche di continua a leggere…

Olio di palma

Ultimamente tutti si premurano a segnalare che nei loro prodotti non utilizzano l’olio di palma… Ma quanto realmente sappiamo sull’olio di palma? Io ho provato a documentarmi e ho trovato alcune informazioni che vi trasmetto… “Indonesia e Malesia sono i due principali paesi produttori. L’olio di palma raffinato è largamente utilizzato in cucina, onnipresente nella produzione mondiale di alimenti trasformati, continua a leggere…

Per donare non aspettare solo Natale….

“Da oltre un anno e mezzo il progetto ” Una scelta in comune”, ovvero la possibilità di esprimere la volontà in merito alla Donazione di Organi, positiva o negativa, in occasione del rilascio della carta di identità è oggi una splendida realtà in molti Comuni italiani. Nella nostra regione, (la Valle d’Aosta)  in particolare, oltre al nostro capoluogo, sono circa continua a leggere…

art. 21

Una delle principali norme della nostra costituzione è l’articolo 21 che attribuisce a ogni essere umano la libertà di espressione e di parola. Ecco cosa scrivevo al tempo dello spettacolo unico di Celentano…. Ora, partendo da questo punto e precisando che ieri sera il programma l’ho guardato come molti per curiosità, devo dire che non ho trovato squilibrio o “orientamento continua a leggere…

Attentati

   Siamo nuovamente sotto l’occhio del ciclone mediatico. Sì perché attentati, come le violenze e tutte le altre notizie sostanzialmente brutte, ci sono tutti i giorni… Principalmente è il mondo dei media che determina come condizionare la massa e quindi convogliare le sue attenzioni su temi ritenuti di comune interesse. Succede così che la questione profughi, incidenti stradali, violenze domestiche, continua a leggere…

Buongusto o rispetto?

Esiste un metro per misurare limiti non ben definiti fra buongusto e il rispetto? Me lo chiedo leggendo alcuni titoli e gli strilloni” di alcuni giornali (cartacei e la loro forma telematica)… Mi domando se vi sia un’etica del rispetto per il dolore di famiglie e/o delle persone coinvolte in fatti più o meno di cronaca che vengono sbattuti (loro continua a leggere…

Fa male, ma è di Stato…

…allora si può e tutto è permesso!!! Ma la coerenza dove sta? Viene soffocata in nome del Dio denaro a discapito del buonsenso e della salute… e poco importa il risultato finale…ciò che importa è il risultato. Non quello matematico ma quello meramente economico! Indubbiamente, in questo, lo Stato c’è! Notate bene. Vi dirà sempre e comunque come deve fare, continua a leggere…

Donne e donne…

Andiamo con ordine… Oggi i giornali riportano diverse storie di donne…. La Presidente Boldrini (su Playboy) ritenuta il sogno segreto degli autotrasportatori dopo il Ministro Boschi… Mara Venier che dichiara a Oggi di voler denunciare il Corriere del Piemonte per averla data per morta… La Regina Elisabetta che con oggi supera la sua ava in longevità come regnante dell’Inghilterra… Wow continua a leggere…

Indignazione a scalare…

Tutti indignati? Certo! Ma quanto durerà? Eravamo tutti indignati per l’11 settembre, tutti indignati per la seconda Guerra Mondiale, per le stragi dei campi di concentramento, per le pulizie etniche e poi ancora… Indignati per Cernobyl, per Seveso, per i disastri in Giappone, per lo tsunami, per i terremoti, per gli attentati (vi ricordate Charlie Hebdo?)… ora è il turno continua a leggere…