Infinito (e oltre…)

Giacomo Leopardi, duecento anni fà, ha scritto una poesia che è cruccio e delizia per gli studenti delle prime classi elementari…. Poesia che rimane semi indelebile nel tempo nella memoria che fa sempre piacere riascoltare, rileggere e riconoscerci… …. e naufragar mi è dolce in questo mare…. L’interpretazione per me più toccante di questa poesia appartiene alla voce dell’immenso Vittorio continua a leggere…