E se ti fermi , convinto che ti si può ricordare…..

… hai davanti un altro viaggio, e una città per cantare. Mi ricordo che ero poco più che un gagno, un bimbo, e i giradischi poggiavano sui mobili di vetro in sala… Hai presente quelle sale in cui i divani erano coperti da coperte e cellophane e c’era sempre il mobiletto in vetro in cui  si conservava l’impianto Hi-Fi… La continua a leggere…

Un po’ Naïf 

   Vi era un tempo in cui noti personaggi,alle mie spalle, criticavano la scelta personale di suonare, quando ne avevo la possibilità, brani di Malika Ayane. Mi è sempre piaciuta, anche nelle trasformazioni più particolari, ma con questa opera dal titolo “Naïf” non posso che dire bentornata Malika. Con questa opera, se ascoltata bene anche da coloro che poco la continua a leggere…