A quel paese…

Ma quante e quante volte si vorrebbe mandare a quel paese qualcuno? In tempi non sospetti c’è chi ha trovato il modo di farlo con rispettoso e garbato. Ve lo posto… non si sa mai vogliate condividerlo o vi possa tornare comodo… di ‘sti tempi… Alberto Sordi – Te c’hanno continua a leggere…

Anche i mega direttori galattici…

Pochi mesi fà la scomparsa del Ragionier Ugo Fantocci, pardon, Ugo Fantozzi alias Paolo Villaggio… La megaditta, prima perde il Ragionier Filini, sbadato e sfotrunato organizzatore di eventi e fornitore indiscutibile di casini per il povero Fantozzi… Ora anche il direttore mega galattico gran farabut figlio di… alias Paolo Paoloni, continua a leggere…

Someone’s Watching Over Me

Ci sono di quelle canzoni che fanno come i ricordi… restano lì in sospeso, quasi in un limbo particolare per riaffiorare quando meno te lo aspetti… Ci sono sequenze di note che, eseguite in una determinata maniera, ci portano in mente una melodia e la memoria, specie se non più continua a leggere…

Quel profumo lontano…

Una gelida folata di nostalgia, ieri ha abbracciato il mio cuore, riportando alla memoria odori e ricordi… Da sbiaditi hanno preso forma, lentamente, come le persone che escono da una radura avvolta dalla nebbia.. Così immagini quasi sbiadite hanno ripreso colore, forma e anche vita! Potevo persino percepire quella fragranza continua a leggere…

Ma tu chi sei?

Era la frase che più diceva da quando era entrata a far parte di quell’istituto. “Ma tu chi sei?”. Così esordiva con ogni persona le si presentasse davanti. A volte si aveva l’impressione che sapesse perfettamente chi avesse davanti a sè, a volte, invece, lo sconforto dava man forte alla continua a leggere…

La mia ombra…

La mia ombra sa tutto di me… Mi segue da una vita e raramente mi abbandona… In realtà mi lascia per alcuni istanti, ma non mi lascia mai… Ama giocare a nascondino, specie nelle ore più calde della giornata… La notte mi avvolge silenziosa, di giorno si sposta in continuazione, continua a leggere…

Quei maledetti corto circuiti

La sua mente è vittima dei corti circuiti… Me ne sto accorgendo e fa un male che non ve ne fate nemmeno l’idea… Ciò che per noi risulta essere normale, veloce, immediato, per lui è motivo di riflessione, di meditazione, ragionamento forzato, forzoso e di titubanza. Spiazzante, struggente quando il continua a leggere…

Auguri social… ma vaff…

Che bello vedere che c’è chi ci tiene a te! Bello vedere che, qualora te lo stessi dimenticando, fra mille impegni attività e scadenze, fra alcuni giorni compierai gli anni… I social, che solitamente ti mandavano come tantissima altra gente, auguri quasi più per circostanza che per reale affetto e continua a leggere…

Continuiamo a ucciderli….

Voglio, come sempre, essere schietto. Diciamocelo chiaramente: se gli ultras della Lazio non avessero tirato di mezzo con la loro bravata il personaggio e la storia di Anna Frank, nessuno si sarebbe mai e poi mai sognato/a di ripescarla da quell’angolo della nostra memoria storica in cui era stata accantonata continua a leggere…

Foto vs selfie

Riempite la vostra vita di scatti e fate ben distinzione fra foto e selfie… Le fotografie rappresentano ciò che i vostri occhi hanno potuto apprezzare e che il tempo cercherà di erodere nella vostra memoria… I selfie rappresentano invece un vostro momento felice e l’insieme dei vari selfie testimonieranno il continua a leggere…

Caro amico ti dico… Fabrizio

Caro Fabrizio… manchi! Da giorni penso come parlare di te, perchè è innegabile che sei stato per me un Amico importante e non posso di certo lesinarmi dal parlare di te…. Non so bene se debba chiederti scusa o se debba essere in collera con te per quanto avvenuto anni continua a leggere…

Caro/a amico/a ti dico…

Nell’epoca in cui sono tante le amicizie o pseudo tali che ci legano fra i vari social si rischia di perdere le amicizie reali… Lo dico facendo un esame di coscienza e nel vedere un elenco di persone che cresce (e sia chiaro mi fa piacere) e la riscoperta di continua a leggere…

7 anni fa… povertà!

Ecco un post del 2010… Ecco cosa dicevo allora sul tema povertà… ROMA (Reuters) – Oltre il 70 per cento delle famiglie italiane è “soggettivamente povero”, in quanto dichiara di guadagnare una cifra inferiore a quella che ritiene necessaria per una vita dignitosa. Lo afferma la nota di luglio dell’Istituto continua a leggere…