Quelle parole che uccidono…

Ci sono parole bellissime, che sanno farci stare bene dentro, che ci fanno sentire amati, rispettati, desiderati, considerati e facenti parte di questa pazza società… Esistono parole che sanno far male più di coltelli fendenti, parole dette e non pronunciate ma mal sibilate o sussurrate… Commenti, pettegolezzi, risatine… sono l’anticamera continua a leggere…

Bullismo, ieri come oggi e domani

Oltre a leggerlo questo post, se ne avete coraggio, condividetelo e provate a risponderci…. Inutile nascondersi dietro un dito, magari l’indice accusatore di chi oggi condanna il bullismo… Magari non aveva un termine definito per essere “etichettato” ma questo comportamento esiste dalla notte dei tempi (come tante altre cose…) Sono continua a leggere…

Puttana

Strano come titolo vero? Eppure fà ancor più male sentirselo dire, e la cosa è amplificata, specie se si appartiene alle persone sensibili. Apparentemente è una semplice parola, magari insignificante… Lo può essere per chi non comprende o conosce la nostra lingua o non ne conosce coscientemente il significato… Assume continua a leggere…

Che triste Facebook…

Facebook è luogo triste… triste per certe cose che si scrivono, che si leggono e per gli abusi, gli stupri che avvengono all’intelligenza, al rispetto delle leggi, al rispetto dell’altrui pensiero. Una vetrina in cui ostentare, mostrarsi, cercare, comunicare e cercare di essere superiori , più bravi, più furbi degli continua a leggere…