#madeinvda 2019

#madeinvda adesso tutti/tutte parlano e sparlano quando prima tutto si taceva per mille perché, per mille come, ma, se, però o chissà ancora per quale motivo… Legittimati/e dalla presenza di inchieste e non per senso civico o del comune pudore o per rispetto, e non degli accordi, ma del compito di rappresentare tutti, non solo chi li ha scelti, ma continua a leggere…

Silenzio (finalmente) [macchè!]

Speravo si potesse dire che la giornata di oggi potesse essere dedicata al silenzio elettorale. Il silenzio elettorale per me dovrebbe valere anche per i social media e ancor più nei confronti di coloro che sono interessati in prima persona o come movimenti… e invece… Speravo ci fosse la decenza di smetterla di inviare inviti e messaggi diretti o indiretti continua a leggere…

Adesso capite perchè votare era importante?

Tutti incazzati ora (dopo circa 90 giorni dal voto)…. prima di essere incazzati con quelli di destra, di sinistra, di centro, dell’Europa e dell’Italia… Si dovrebbe essere coerenti ed essere anzitutto incazzati con gli italiani che non andando al voto ci hanno e si sono messi in questa situazione in ambito nazionale (e credo anche in quello regionale)…. Ci sono continua a leggere…

Ma tu voti? Si certo! (e non me ne vergogno!)

*** ELEZIONI POLITICHE – IL MIO PERSONALE PUNTO E AVVISO *** Si avvertono coloro che si avventurano nella lettura che si tratta di una filippica lunga, noiosa, personale, giudicabile, condivisibile e indiscutibile (per quel che mi riguarda). Vedo gente che sui social si insulta per la politica, si infervora, si accende per questa o quella parte… Siete tutti/e spettacolari! Davvero! continua a leggere…

I doppia faccia

Ritornano ciclicamente in voga i doppia faccia. Mi son reso conto che non ci sono solo per gli onori della cronaca ma anche nella mia vita personale. Nei delitti eccellenti, quelli che “guadagnano” gli onori della cronaca. Chi sono? Sono quelle persone che mostrano una faccia molto casta, molto pulita, nascondendo invece una natura diversa che spesso non emerge e continua a leggere…

Le promesse…

Le promesse da marinaio… Si diceva così quando una persona prometteva mari e monti (si fa per dire) e poi non manteneva la parola data. Ma le promesse da marinaio valgono anche per la gente di montagna? Personalmente posso dire di aver avuto a che fare con tantissime persone bravissime a fare promesse e molto meno dedite a impegnarsi per continua a leggere…

In fumo

L’ho già fatto altre volte ma ancora una volta esprimo il mio pensiero sulla questione fumo… Non giustifico il fatto che obblighiate a far scrivere sui pacchetti di sigarette “il fumo nuoce gravemente alla salute”… il tutto a caratteri cubitali… per spaventare… come mezzo deterrente… e poi… guarda guarda appena più sù..in piccolo che compare??? Thò!… la scritta MONOPOLI DI continua a leggere…

Fra chi risica…. e chi rosica!!!

l 50 per cento delle famiglie italiane vive con meno di 1.900 euro al mese. Lo rileva l’Istat nella indagine sulla distribuzione del reddito e sulle condizioni di vita nel Paese (2005-2006). Il 28 per cento delle famiglie, poi, dichiara di non potere fare fronte a una spesa imprevista di 600 euro. Secondo l’Istat, il 15 per cento non arriva continua a leggere…

Arrendetevi, siete circondati di parole!

“ARRENDETEVI! SIETE CIRCONDATI DI PAROLE!” Sembra dirci così la vita! (e i fatti le danno ragione!) Guardiamo solo le notizie di ieri. Passa un mega emendamento del Governo che abbatte (per diversi motivi, scegliete voi quali), lastepchild adoption (in inglese “adozione del figliastro”) o adozione in casi particolari. Wikipedia di che che si tratta di  un istituto giuridico che consente al figlio continua a leggere…

Caro Babbo Natale

…anche se siamo in discreto anticipo, per una volta tanto…, mi permetto di scriverti una letterina. Giusto per essere sicuro di avere quel tempo necessario sia per fartela leggere, sia per averla scritta in tempi non sospetti e quindi svincolato da ripensamenti dell’ultimo minuto… Intanto vorrei poterti dire che quest’anno sono stato buono…(ma non è così e nemmeno me la continua a leggere…

Fiumi di parole

Nel 1997 i Jalisse vincono il Festival di Sanremo con la canzone intitolata “fiumi di parole”… 10 anni prima iniziava la mia avventura radiofonica di scellerato e giovane scapestrato… Da allora di parole ne sono state dette tante, tantissime e di cose ne sono cambiate altrettanto… I miei ricordi di radio sono belli quanto variopinti e si richiamano ai vari anni continua a leggere…

Marò… never ending story

vi ricordate dei nostri marò? Ecco, si proprio loro! Altro che fare gli indiani! Qui si va ben oltre ogni rosea aspettativa! Una vacanza forzata e tremendamente sfibrante per coloro che la vivono “in casa” e chi invece è rimasto in India in attesa di sapere che cosa si deciderà di fare… …e intanto la clessidra del tempo implacabile va continua a leggere…

Skateboard e commenti…

Onorato di cotanta riflessione, ricevo e rendo pubblico, con grande piacere, un commento arrivato, sul quale magari soffermarsi… Solitamente non lo faccio ma essendo un commento “ricco” di spunti di riflessione e articolato lo sottopongo alla vostra attenzione… Ciao Marco. Ho letto il tuo scritto!… cosa dire… è vero!… quando salgo ad Aosta e vedo quei Ragazzi che si lanciano continua a leggere…

I ragazzi dello skate…

Li chiamavano “la compagnia a tavoletta”….Si trattava di un gruppo di ragazzini e ragazzi o giovani uomini, che amavano trascorrere delle ore insieme compiendo evoluzioni con i loro skates… Fra di loro ragazzi di diversa età e di diverso ceto sociale…dal figlio del disoccupato, a quello del dirigente in Questura, dal tredicenne al maggiorenne…. Punto comune, la passione per una continua a leggere…

Cari candidati….

Trovo profodamente deprimente che le persone, sotto le elezioni, improvvisamente si ricordino di conoscerti e ti chiedano amicizia su Facebook, Twitter o altro…. siete ridicoli (liberi ora di togliermi la vostra amicizia così preziosa e di opportunità….) Ma quando avevo bisogno della vostra amicizia (scusate onorevoli signori e onorevoli signore) dove eravate? Vi siete realmente mai preoccupati se avessi bisogno continua a leggere…