Minestrone di selfie

Indubbiamente i selfie muovono il mondo. Oggi il portatore per eccellenza nel nostro Paese di questa moda, approderà in Valle d’Aosta per un mega spot. Si perchè i selfie, anche una nota compagnia telefonica internazionale ha messo in evidenza, sono la reale anima del commercio. Alla fine non importa con quale mezzo…l’importante è che se ne parli e che lo si continua a leggere…

Diversamente ordinati

Lo confesso. Cerco più che posso di essere ordinato ma capita , mio malgrado, di finire nel disordine di tanto in tanto… Personalmente però non mi ritengo un vero e proprio disordinato ma piuttosto un “diversamente ordinato”. In effetti nel “mio” personale disordine riesco egualmente a trovare tutto ciò che serve. Recita un articolo sul merito: Più sei disordinato, più continua a leggere…

Bacchettoni

Bacchettoni, ipertensivi, falsamente indignati… No alle tette in tv, siamo inglesi! Ma stiamo scherzando vero? Ditemi che stiamo scherzando vi prego! Un medico che spiega in un programma del mattino come si pratica l’auto palpazione al seno per comprendere se vi sono dei segnali utili per capire per tempo se vi sono dei rischi della presenza di un cancro in una continua a leggere…

Seno con senno…

Osservate attentamente questa foto e fatelo senza malizia ma con sana e doverosa curiosità. Scoprirete che c’è un qualche cosa di strano che nell’immediato vi sfugge portando il vostro cervello a distrarre la vostra attenzione non sul reale soggetto ma su ben altro… Per quel che mi riguarda, (posso ammetterlo senza dovermi vergognare di dirlo) mi soffermerei non tanto sulla continua a leggere…

Appunti…

   Ho tanti appunto sparsi in giro…. Storie da raccontare, briciole da inseguire, emozioni da vivere e trasmettere…ma sono sparsi… Mi accorgo di avere tantissimi post it in giro, di aver tappezzato angoli di vita, squarci di cielo, asfalto calpestato di piccoli segni…di cose di cui ricordarmi e scrivere e di non avere mai troppo tempo da dedicarci perché gli continua a leggere…

Non tutto è come sembra…

 Le apparenze a volte ingannano, a volte no…eppure a vedere alcuni comportamenti e talune decisioni si è portati a chiederselo…”ma ci sei o ci fai?” Viviamo in una società principalmente di stressati e insoddisfatti dove tutto ha un prezzo, persino il saluto civile fra persone che ci si immagina educate. Ogni giorno nei vari telegiornali o Tg ne sentiamo continua a leggere…

Depressi gastrici…

Inutile nasconderci… Siamo un popolo di depressi gastrici! Perché depressi gastrici? Perché questi sono i due principali mali che vengono diagnosticati di continuo… La televisione ci bombarda con immagini di bianchi pompieri che agiscono a nostra insaputa sullo stomaco, per non tralasciare la presenza per lei e per lui degli agenti speciali pro evacuazione intestinale dal nome esplicito… Come per continua a leggere…

Tutti sanno, pochi fanno e a tutti (o quasi) va bene…

Era giovedì 8 maggio 2014… 239 giorni sono trascorsi da allora…. e??? tante belle parole… discussioni… ore e ore di trattative e di estenuanti dibattiti… intanto è arrivato il 2015 e puntuale e inesorabile l’aumento del pedaggio autostradale…. e non si dica (sfacciatamente…) “eh ma noi non potevamo fare nulla per evitarlo….” oppure “…eh ma noi abbiamo solo il 49% continua a leggere…

Siamo in guerra (senza accorgercene..)

Siamo in guerra e non c’è ne accorgiamo! Ci siamo da tempo e ancor peggio non siamo in grado di ribellarci o di dissentire! Guerra quotidiana per conquistare spazi di apparente serenità, guerra silente fra persone che davanti ti parlano in un modo e dietro fanno tutt’altro, e fra i tanti conflitti fini che non lasciano segni tangibili e visibili continua a leggere…

Tanto fumo…ma l’arrosto?

Vedo in questi giorni tanto fumo… Fumo generale fra le annose questioni delle spese del Nostro Paese, il debito pubblico (ovvero un debito in e a nostro nome [spesso a nostra insaputa o contro la nostra volonta]), il costo dei vitalizi (assegni che durano finché morte non li separi [quindi più efficaci del matrimonio…])…. Litigate per i contratti di lavoro continua a leggere…

Miss Italia 2013

Per me MISS ITALIA 2013 sono tutte le donne che vivono nel quotidiano, massaie, operaie, schiave, libere e non, combattendo l’indifferenza generale, le mancanze di rispetto, le violenze verbali e fisiche, l’ignoranza e la cattiveria (da ambo i sessi)… Miss Italia coloro che si alzano al mattino e si occupano della famiglia, coloro che sopravvivono a giornate scure e violacee continua a leggere…