Regalare la Costituzione

Puoi leggerlo in: 1 minuto
2 Giugno. Festa della nascita della Repubblica Italiana. Un bel compleanno! Ottima l’idea di festeggiarla regalando una copia della Costituzione a coloro che, durante l’anno solare, hanno compiuto i 18 anni. Certo, mi chiedo che se ne faranno dei diciottenni della Costituzione… ma lodevole iniziativa quella di alcune amministrazioni di continua a leggere…

La storia del voto… Per capire dove stiamo andando…

Puoi leggerlo in: 4 minuti
Si dice spesso che per capire il presente e prospettarsi al futuro in maniera adeguata e corretta, occorra saper guardare sapientemente e con obiettività nel passato e non solo di ogni persona ma anche dei popoli. Per comprendere lo stato del voto e dell’elettorato in Italia è bene fare un continua a leggere…

4 marzo 2018

Puoi leggerlo in: 1 minuto
Ho votato, nessuno mi ha chiesto o meno se avessi cellulare o altro (come mai avvenuto nelle varie votazioni…), c’è stata la cosa del bollino (che sembra davvero una raccolta punti di un tempo…), coda ed educazione da parte di chi come me voleva esprimere e far valere un suo continua a leggere…

C’è qualcuno in ascolto?

Puoi leggerlo in: 3 minuti
 Il rispetto dell’ascolto è finito! Non c’è più di tanto interesse o voglia di ascoltare. Anche le massime aule ne danno esempio. Vero a volte certe filippiche sono noiose, specie se condite con politichese arguto e fine. Se le dicono e se le cantano come meglio preferiscono… (…per poi continua a leggere…

Canta che ci…

Puoi leggerlo in: 2 minuti
Quando l’ho visto per la prima volta ho sperato che fosse un’altra trovata geniale di Maurizio Crozza… ma così non era. Noi siamo rappresentati da gente così! Senatori della Repubblica che dichiaratamente ce la cantano, se le suonano, e apertamente si confessano (e fanno pure successo!) Canta che ci passa continua a leggere…

Napolitano da leggere e rieleggere…

Puoi leggerlo in: 11 minuti
Con Rispetto ho ascoltato il discorso di re.insediamento del Presidente Napolitano e qui lo riporto perchè credo sia giusto che questa pagina della nostra storia di Paese, di italiani debba essere ricordata come e con le parole del nostro Presidente. Signora Presidente, onorevoli deputati, onorevoli senatori, signori delegati delle Regioni, continua a leggere…