Mani legate…

In Valle d’Aosta mani legate! Quando si tratta di potersi distinguere per dei bei gesti incontriamo i vincoli nazionali che così bloccano ogni bella iniziativa… Peccato che siamo obbligati a rispettare per filo e per segno ogni imposizione che giunga dal Governo centrale e non si possa in alcun modo rivendicare un certo margine di azione… L’ho potuto constatare anche continua a leggere…

Calcio vs monumenti 1-0

Calcio (e i suoi interessi) batte monumenti 1 a 0. E’ un periodo che gli atti di vandalismo vanno di moda.. Non solo in Valle d’Aosta (per ricordare e per riparare…) ma anche la capitale è stata oggi interessata da gesti deplorevoli (e deplorevoli è dir poco!). Tifosi (se così si possono definire) hanno devastato una città come Roma. La nostra continua a leggere…

A luci rosse…

“Si stava meglio quando si stava peggio…(forse…)” viene da dire così specie pensando all’anno in cui viviamo e a quanto oggi, giornali e media in genere, hanno trattato come notizia… Roma, come Amsterdam? Forse si in quanto avrà una zona a luci rosse. Il progetto, che partirà entro aprile, prevede che una o più strade del quartiere dell’Eur vengano dedicate continua a leggere…

“Ditemi se è vivo…”

11.34 del 28 aprile 2013. Alcuni politici sono chiamati a giurare la loro fedeltà alla Repubblica Italiana. All’esterno le forze dell’ordine vigilano che tutto si svolga in maniera regolare e cercano per come possibile di garantire sicurezza con la loro presenza. All’improvviso due spari. Due carabinieri colpiti. Uno in modo grave viene soccorso da un collega che estrae il telefono continua a leggere…

Controcorrente

Ancora una fumata nera… Tutti con il naso all’insù.. Ma alla fine ci interessa per davvero? Non fraintendete ciò che scriverò ora. Pensateci: tutti a chiedere, sapere, parlare, curiosare e poi… Ci sarà chi potrà dire “che ti avevo detto io?”, chi non sarà toccato dalla cosa e chi nulla importa… Alla fine, passato il clamore, sarà come per tutto continua a leggere…